Martedì 13 Aprile 2021

Da Napoli la maxi indagine sui “Compro Oro”

Napoli, 13 ottobre 2011 – Ventimila punti vendita per un giro d’affari di circa sette milioni di euro. Sono i numeri del boom dei “Compro Oro”, spuntati come funghi e tanto rapidamente da aver portato le prefetture a monitarne il fenomeno. Solo tra Napoli e Caserta se ne contano centinaia, spesso addirittura nella stessa strada. Esercizi commerciali il cui numero è cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi due anni. Di pari passo con la crisi economica ed il conseguente impoverimento dell’Italia. Più trenta percento solo a Napoli. Ce n’è quanto basta per avviare uno studio, commissariato dalle prefetture campane agli organi di polizia, per individuare possibili collegamenti tra le rivendite di oro usato e le attività di riciclaggio gestite dalla criminalità organizzata. Usura, ricettazione e frode fiscale. Lavanderie che riciclano denaro sporco in un batter d’occhio. Anche perché per aprire un “Compro Oro” non è necessaria alcuna specializzazione, ma solo la fedina penale pulita. Gli operatori, inoltre, non sono tenuti a segnalare alle autorità antiriciclaggio le compravendite superiori a 12.500 euro alimentando così un mercato che si basa sulla garanzia dell’anonimato. La compravendita di preziosi è comunque il solo settore in costante crescita. Federconsumatori lancia l’allarme: a Napoli, nel 2010, hanno chiuso quasi 5.000 negozi. Colpa, nella maggior parte dei casi, del caro fitti. E così l’Associazione dei consumatori e Confcommercio Napoli mettono in campo una serie di iniziative per bloccare e calmierare i prezzi dei beni di prima necessità. Lo scopo è quello di evitare che le famiglie napoletane continuino a perdere il potere d’acquisto.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27