Mercoledì 20 Ottobre 2021

Carlo e la sua passione per gli animali

Santa Maria la Carità, 5 novembre 2011 – Sul suo profilo face book la foto di tre cagnolini. Gli animali erano la sua passione tanto da farne una lavoro, dopo anni di studio. Carlo Cannavacciuolo si era da poco laureato in veterinaria. Una famiglia conosciuta a Santa Maria la Carità il paese in provincia di Salerlo dove viveva il giovane, penultimo di quattro figli. Il padre è un ex poliziotto in pensione, la madre impiegata al comune di Gragnano. Il papa, Giovanni ha parlato di un luogo maledetto quello dove è avvenuto l’omicidio, frequentato anche da drogati. Nel paese tutti ricordano Carlo come un bravo ragazzo, studioso senza grilli per la testa. Qualche tempo la fa la volontà di andare via dal suo paese, per il nord, ma la promessa di suo padre di aiutarlo ad aprire uno studio veterinario a Santa Maria lo aveva convinto a restare. Appassionato di ballo, era infatti, campione di liscio, Carlo ha forse deciso di restare anche per amore di Carmela, la sua fidanzata. La venticinquenne studentessa con cui si era appartato la scorsa notte, per cercare un po’ di intimità. Sul profilo face book della giovane la foto di un loro bacio e qualche immagine in compagnia di un pappagallino, segno forse di una passione che i due condividevano. Questa mattina  in via canneto secondo dove viveva la famiglia Donnarumma, la famiglia di Carmela, nessuno aveva voglia di parlare,  chiusi nel dolore per una morte incomprensibile. Stretti attorno a Carmela e al suo di strazio per aver assistito impotente mentre due balordi uccidevano Carlo. E’ stata Carmela a chiamare i primi soccorsi, ad allertare le persone in zona. Ma per lo il ragazzo non c’era già più nulla da fare. Il giovane è infatti morto sul colpo. E il destino beffardo ha voluto che il giorno del suo onomastico ieri, si trasformasse per Carlo nel suo ultimo giorno di vita, lasciando l’infinita amarezza per una morte senza senso.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27