Giovedì 2 Dicembre 2021

Clan e appalti, arrestato consigliere regionale

Avrebbe preso voti dai casalesi in cambio di appalti. Con la pesante accusa di concorso esterno in associazione mafiosa alle prime luci dell’alba è finito in manette il consigliere regionale Enrico Fabozzi. Arrestati per lo stesso reato anche gli imprenditori Pasquale e Giuseppe Mastrominico, già coinvolti nell’inchiesta sul G8 all’Aquila.

Fabozzi, già sindaco di Villa Literno per due legislature, eletto in Regione nel Partito Democratico, siede dal 2010 nei banchi del gruppo misto, cioè da quando furono confermate le voci sull’inchiesta in corso. Secondo i carabinieri, coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, proprio in qualità di primo cittadino, il politico casertano avrebbe stretto un patto con il clan dei casalesi, in particolare con il gruppo capeggiato dal boss Francesco Bidognetti in modo da procurarsi appoggi elettorali in cambio di appalti. Il Partito Demacratico ne ha preso immediatamente le distanze, ricordando di aver sospeso Fabozzi appena i giornali diffusero notizia delle indagini.

L’operazione battezzata “Normandia2” ha aperto le porte del carcere ad altre otto persone, accusate di estorsione, turbativa delle operazioni di voto mediante violenza e minaccia, corruzione, impiego di denaro di provenienza illecita e ricettazione. Tutti reati aggravati dalla finalità di agevolare il clan dei casalesi. Gli imprenditori arrestati dovranno rispondere di concorso esterno nel clan capeggiato dal boss Antonio Iovine, detto «ò ninno», arrestato un anno fa dopo quindici anni di latitanza. Gli uomini d’affari di rilevanza nazionale si sarebbero aggiudicati tra l’altro un appalto illegale al Comune di Gragnano, di cui è sindaco Annarita Patriarca del Pdl, moglie di Enrico Martinelli a sua volta sindaco di San Cipriano d’Aversa, e compagno di partito oltre che di vita.

 

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27