Sabato 18 Settembre 2021

Marchionne: “De Magistris non ci è mancato”

Marchionne e il forfait di de Magistris,il giorno dopo la presentazione della nuova Panda”A me non è mancato…”. L’ad della Fiat risponde così all’assenza del sindaco a Pomigliano. E’ la nota di colore di una pagina di storia il futuro non è ancora stato scritto e non regala garanzie, ma almeno è iniziato. «Agli scettici, ai detrattori e agli antagonisti rispondiamo con i fatti. In soli 17 mesi, da quando è stato firmato l’accordo, lo stabilimento è stato completamente rinnovato e il nuovo modello è pronto, è la nostra fabbrica d’avanguardia», apre la “giornata della Panda” l’amministratore delegato Sergio Marchionne. Asciutto quanto basta a sancire la svolta storica e controversa di Pomigliano d’Arco. Ruvido come quando ribadisce, sul futuro delle riassunzioni, che «numeri non ne do. Ci siamo impegnati a richiamare il massimo del personale quando si arriverà al massimo della produzione». Ma non dice se davvero potranno essere impiegati i 4.800 operai che oltrepassavano quei cancelli al tempo del referendum.E infine aspro, come quando commenta lo strappo di de Magistris. Il sindaco di Napoli infatti diserta la festa e manda a dirgli che «il modello contrattuale di Pomigliano offende la storia del Novecento, le battaglie dei lavoratori» rimasti fuori.

Presente, a sua volta,. il governatore Stefano Caldoro  che stringe la mano agli operai «La Regione ci ha creduto dall’inizio e abbiamo investito 16 milioni di euro per la cassa integrazione in deroga, nella cosiddetta “fase ponte”. Esco da questa fabbrica contento, è una bella giornata perché riapre uno stabilimento e perché sulle facce di questi giovani lavoratori leggo orgoglio e voglia di vincere in squadra». E, indirettamente, polemizza con de Magistris: «Qui è stato realizzato un modello competitivo italiano, per il quale l’azienda ha investito. Non le polemiche della politica, ma queste facce di operai raccontano chi ha fatto la scelta giusta e chi no». È un coro a cui non vuole sottrarsi Paolo Graziano, presidente degli industriali che definisce l’avvio di Panda: «investimento importantissimo. Un disegno che va valutato «in un mondo globalizzato, senza pregiudizi ideologici, al pari di qualsiasi altra iniziativa capace di produrre reddito e occupazione. Chi investe va sostenuto: a Napoli come a Torino».

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27