Domenica 24 Ottobre 2021

Napolitano in città, tra privato e pubblico

Napoli, 4 gennaio 2012 – Dai quaranta minuti di colloquio col prefetto De Martino e il sindaco De Magistris, passando per la visita ai vecchi amici della Fondazione Mezzogiorno Europa, da lui stesso fondata, fino all’aperitivo che porta il suo nome: Giorgio. Questi i punti salienti delle ultime ventiquattrore della visita, in forma privata, del presidente della Repubblica a Napoli. Grande sintonia col sindaco in Prefettura. Tanto da dichiarare, a fine colloquio, “Napoli ce la farà, come ce la farà l’Italia. Vedo che c’è molta carica positiva – ha aggiunto l’inquilino del Colle – come molti sono i progetti messi in cantiere dal Comune”. Ma l’incontro istituzionale è arrivato dopo la classica sosta allo storico caffè Gambrinus di piazza Trieste e Trento, a pochi metri da dove Napolitano è nato e cresciuto. Una vera e propria consuetudine durante i soggiorni partenopei del presidente. Un appuntamento tanto consolidato che il proprietario del Gambrinus gli ha dedicato un aperitivo speciale. Una ricetta analcolica a base di frutta che porta semplicemente il suo nome: Giorgio. Più tardi la coppia presidenziale si è recata nella sede della Fondazione Mezzogiorno Europa dove Napolitano ha fatto un po’ di amarcord con i “vecchi amici delel fabbriche napoletane”, come confidenzialmente li definisce il Capo dello Stato. Qui Napolitano è stato accolto dal presidente della Fondazione, Umberto Ranieri, e dal direttore, Alberto Gambescia. Al termine dell’incontro, durato circa un’ora, il presidente si è recato nella “Bottega della Legalità”, nel palazzo della Regione, che distribuisce prodotti realizzati nelle terre sequestrate alla camorra. Alla mattinata, fitta di appuntamenti, ha seguito un pomeriggio di relax a Villa Rosebery dove il presidente ha sentito telefonicamente il presidente della Provincia Cesaro, con il quale ha parlato delle prospettive di rilancio delle aree di crisi del Napoletano. a causa del maltempo e delle avverse condizioni marine, probabilmente salterà la visita a Capri, dove il presidente aveva espresso il desiderio di recarsi dopo Capodanno. Napolitano dovrebbe comunque restare a Napoli fino al 5 gennaio, o fino al 6 come da tradizione.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27