Sabato 23 Ottobre 2021

Siena – Napoli la pagella

De Sanctis 6: quasi mai impegnato, sul gol non può nulla mentre nel primo tempo sulla traversa colpita da calaiò è bravo nel costringere l’attaccante alla giocata più difficile.

Campagnaro 5: una delle peggiori partite da quando veste la maglia del Napoli. Non è nel suo migliore momento ma resta un calciatore, viste le alternative, difficile da sostituire.

Cannavaro 5.5: anche lui coinvolto in qualche disastro difensivo. Prova da capitano comunque a reagire proponendosi anche pericolosamente in avanti

Aronica 5: va in difficoltà spesso negli uno contro uno. Anche in fase di rilancio non riesce ad essere preciso.

Maggio 5: l’esterno della nazionale corre e combatte come sempre, ma nelle ultime partite le sue giocate dal punto di vista tecnico difettano sistematicamente di precisione.

Inler 4,5: è ancora una volta il peggiore del Napoli ed anche il gol del Siena nasce da un suo grossolano errore a centrocampo.  Per qualche gara dovrebbe partire dall panchina.

Gargano 6: messo sul centro sinistra dei 3 di centrocampo dà il massimo è viene sostituito forse troppo presto.

Hamsik 6: quando davanti a lui ci sono 3 attaccanti riesce a giocare una buona mezz’ora finale da centrocampista centrale, prima non riesce ad incidere come dovrebbe.

Dossena 5:  in questo momento va a sbattare sistematicamente contro l’avversario, pare insoddisfatto del dualismo con Zuniga, ma il colombiano in campo si lascia sempre preferire.

Cavani 5: Due  volte va vicino al gol, ma trova la risposta di Pegolo. Il voto scende per come calcia il rigore e perchè dopo l’errore nel momento migliore della squadra non si fa trovare pronto

Pandev 7: tiene a galla ancora una volta il Napoli, segna un gran gol e ne sfiora altri 2. Mazzarri con il ritorno di lavezzi può fare quel che vuole ma di certo non può accantonare il macedone.

Zuniga 6: entra ed in pochi minuti vivacizza la manovra

Dzemeaili 6: niente di trascendentale, ma molto meglio di Inler.

Lavezzi 6,5: guadagna il rigore ed in campo fa sentire forte la sua presenza

Mazzarri 5: non è colpa sua se in difesa si commettono errori banali e se in attacco manca la lucidità. Però il tecnico deve dare una svolta accantonando con coraggio giocatori fuori condizione e proponendo nuove soluzioni di gioco.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27