Lunedì 14 Giugno 2021

Crisi, i clan chiedono un anticipo sul pizzo

Napoli, 4 febbraio 2011 – Quando c’è crisi, si punta all’unico settore che tira per fare cassa. E quando l’impresa si chiama camorra, l’unico settore che macina quattrini in tempi di magra è e resta quello delle estorsioni. E a Napoli accade allora che pure i clan siano stati travolti dalla recessione. Al punto che si sono visti costretti, si fa per dire, ad anticipare le richieste di pizzo. E’ vecchia storia che il racket bussi alle porte di esercizi commerciali a Natale, Pasqua e Ferragosto. Ma pare che quest’anno gli emissari del pizzo siano partiti in anticipo. E’ la fotografia resa dal questore di Napoli, Luigi Merolla. Il numero uno di via Medina rivela infatti che da recenti indagini è emerso che, stando con l’acqua alla gola, la camorra sia passata a battere cassa molto tempo prima delle date pattuite. Un dato raccolto attraverso numerose denunce, e che ha messo in allerta forze di polizia, ma pure le associazioni antiracket disseminate sui territorio di Napoli e provincia. Colpa della crisi, che impedisce alla malavita del capoluogo e dintorni di trarre benefici da altri affari. Pare infatti che sia cominciato a calare pure il mercato della droga. Addirittura pare che gli stupefacenti siano in saldi. Cocaina ed eroina, in mercati storici come Scampìa, pare vengano piazzati a prezzi stracciati. Da qui la richiesta, e non soltanto ai commercianti di Scampìa e della confinante Secondigliano, di anticipare le rate del pizzo. Pizzo che si aggiunge a nuove tasse e ad un aumento costante dei fitti per i locali destinati al commercio. Con buona pace per lo sviluppo della Napoli onesta e pulita.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27