Giovedì 21 Ottobre 2021

Il Chelsea fa il tour operator: “Napoli, bella da vedere”

Napoli, 20 febbraio 2012 – Vedi Napoli. E poi… non è detto che vada a finire male. Anzi. Già, perché la città del Golfo non è poi così tanto Malanapoli. Lo dice, anzi lo consiglia il Chelsea. L’avversario degli azzurri per la sfida dell’anno col Napoli, che si disputerà domani sera allo stadio San Paolo, dapprima ha invitato i suoi tifosi, pardon supporters, a evitare certi perimetri cittadini come Forcella e Scampìa – ma quelli, si sa, li conoscono tutti e già li evitano, con buona pace per i cittadini onesti che vi dimorano – ma ora gira la medaglia e mostra la faccia pulita e bella della città. E da buon tour operator, attraverso il sito ufficiale del club, la società anglosassone invita i tifosi accorsi in massa per assistere alla gara a farsi un giro tra folklore e meraviglie del capoluogo del Golfo. Si comincia dalla premessa: “La gente è disponibile e amichevole, ma come in ogni grande città ci sono zone da evitare: Scampia e Forcella sono sconsigliate in tutte le ore”. E questo ci sta tutto. Ma a scorrere il lungo articolo, dal titolo Getting to known to Naples, ovvero “Conoscere a Napoli”, ecco, a seguire, un informatissimo elenco delle cose da fare in città e nei dintorni. Tutto in positivo. Dai luoghi al cibo. Un pezzo stagliato sotto una cartolina del Golfo, con  Vesuvio e Lungomare, che si basa sulla testimonianza di due fan del Chelsea, entrambe donne, che hanno vissuto a Napoli: Giorgiana Foster e Nicola Louden (in inglese Nicola è donna). Racconta Giorgiana: “I supporter dei Blues devono assolutamente assaggiare la pizza napoletana perché questa è la città dove è stata inventata”.
Giorgiana cita alcuni locali: “Da Michele ai Tribunali dove Diego Armando Maradona andava a mangiare; il Pizzaiolo e Sorbillo”. Ma i consigli per mangiar bene cadono pure sui ristoranti di Mergellina e del Borgo Marinari, “non soltanto perché si mangia dell’ottimo pesce – spiega la blues in gonnella – ma anche perché il luogo è davvero meraviglioso. Dalla Foster ancora un invito: “Visitate le isole, Ischia e Capri e poi Sorrento, la Costiera Amalfitana e le fantastiche rovine di Pompei ed Ercolano, e se poi volete trattenervi in città – aggiunge – dovete vedere Palazzo Reale, la Reggia di Capodimonte, il Maschio Angioino e Castel dell’Ovo”.
Un itinerario alternativo è quello che propone la sua collega di fede calcistica: “Visitate i mercatini del centro e del Vomero”, con una raccomandazione da non sottovalutare: “Evitate di andare in giro con gioielli di valore e telefonini di ultima generazione”. Consigli, nient’altro. E nulla di offensivo. Questione di stile. Uno stile da Champions…

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27