Giovedì 13 Maggio 2021

Occupy Scampia, uniti contro il “coprifuoco”

Napoli, 3 febbraio 2012 – Un quartiere che la città, e non solo, intende riprendersi. Un quartiere dove, nei corridoi che attraversano gli scaffali-piazze di droga, c’è pure l’uomo perbene. Scampìa, regno di spaccio e di faide eterne. E di morti ammazzati, pure quelli innocenti. L’ora X scatta alle 17. Il simbolo della rinascita è Piazza Giovanni Paolo II. E’ in questo spazio che convergeranno quanti, in questi giorni, si sono radutati sotto l’hashtag OccupyScampia, partito quasi per caso su twitter e poi cresciuto a dismisura anche sugli altri social network. A lanciare l’idea di ‘occupare’ pacificamente Scampia per sottrarla al coprifuoco che la camorra avrebbe imposto nell’area dopo gli ultimi episodi di camorra è stata Pina Picierno, deputato Pd, che racconta la sua “reazione istintiva e arrabbiata” di fronte a notizie sul coprifuoco nel quartiere della camorra e sbotta: “Facciamogli capire che Scampia non è cosa loro”. Da qui il testo del tweet che ha dato vita a un movimento senza precedenti. E ci sono già le prime adesioni, da associazioni come Libera allo scrittore Roberto Saviano.
Alla manifestazione di oggi c’è già l’adesione delle associazioni che da tempo operano sul territorio, come il Gridas, il Mammut, il Centro Hurtado, le parrocchie, i comitati di cittadini, Punta Corsara, gli operatori sociali, i maestri, gli educatori. Un appuntamento, sottolineano gli organizzatori dell’evento, che non deve essere un evento eccezionale, ma un punto di partenza per realizzare una sorta di reportage permanente, che serva a chi vive e opera quotidianamente nel quartiere per mantenere ferma su Scampia l’attenzione delle istituzioni.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27