Domenica 7 Agosto 2022

Caso Croce: Saviano chiede i danni al Corriere del Mezzogiorno

Napoli, 17 maggio 2012 – Saviano racconta la sua versione, la Herling smentisce e lui le chiede i danni, a lei e al Corriere del Mezzogiorno. È questa l’estrema sintesi della querelle nata sulle pagine del quotidiano napoletano. Protagonisti l’autore di Gomorra che nel 2010 nel suo programma vieni via con me raccontò la storia di Benedetto cCroce, che 17enne avrebbe offerto 100 mila lire al suo salvatore quanto lo scrittore fu seppellito dalle macerie durante il terremoto di Casamicciola, ribattezzato il terremoto dei ricchi, del 1883 dove persero la vita, il padre, la madre e la sorella di croce. Saviano ha anche raccontato la vicenda in un libro in cui lascia intendere che già allora il denaro permetteva di comprare la vita, anche la propria. Saviano basa le sue fonti su quanto scritto dal giornalista Ugo Pirro nel 1950 che a sua volta riprende un testimone anonimo. E qui interviene sulle colonne del corriere  Marta Heringher, nipote di Croce che smentisce l’accaduto e sottolinea che le fonti dello scrittore non sono verificate e che l’unico testimone, Croce, non ha mai parlato dell’episodio. Saviano ribatte: “Le parole della Herling sono dannose per la mia immagine” e chiede all’editore del Corriere un risarcimento record di 4,7 milioni di euro per danni morali e patrimoniali per una presunta campagna diffamatoria con conseguente «pregiudizio» per la reputazione dell’«istante», ovvero Saviano.  Dalla sua lo scrittore richiama alla sua fonte autorevole, ma la Herling, nel 2011, ribatte che la fonte in questione non è più autorevole dell’unico teste e che dunque la tesi di Saviano è inventata di sana pianta, anche perché la cifra è assolutamente spropositata per l’epoca. Basti pensare che il Papa allora donò appena 20 mila lire. Una questione che lascia in molti perplessi soprattutto a causa del calibro dell’autore che tempo fa sulle pagine di repubblica scriveva:  «Nessun cittadino può considerare ingiuste delle domande. È proprio attraverso le domande che si può arrivare a costruire una società in grado di dare risposte». Sulla sua pagina Twitter Saviano non commenta, lasciando tutto nelle mani dei suoi legali,polemiche comprese.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27