Mercoledì 30 Novembre 2022

Donazioni fittizie, truffa milionaria scoperta dalla Finanza

Napoli, 5 maggio 2012 – Hanno provato in tutti i modi a sfuggire al Fisco, prima spogliandosi dei propri beni e donandoli alle mogli, quindi costituendo una nuova società in cui farli confluire: protagonisti tre fratelli imprenditori, titolari di una ditta individuale di fornitura di materiale edile con sede a Capodrise (Caserta). A loro questa mattina la Guardia di Finanza ha notificato un decreto di sequestro preventivo emesso dal pm della Procura di Santa Maria, Antonella Cantiello per 37 tra appartamenti, uffici, magazzini, un appezzamento di terreno e un costruendo centro benessere, a garanzia di un debito con l’Agenzia dell’Entrate di quasi tre milioni di euro per Irpef, Iva e Irap evase. I tre fratelli risultano indagati insieme alle mogli per il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte (articolo 11 del Decreto legislativo 74/2000). I beni, ubicati tra Marcianise e Capodrise, erano stati ceduti agli imprenditori dai clienti della ditta che, non potendo pagare le forniture, avevano compensato i propri debiti. Tutto è partito da una verifica fiscale avviata dai finanzieri della compagnia di Marcianise tra la fine del 2009 e il 2010 a carico di una ditta individuale: per i militari guidati dal capitano Giovanni Esposito, più che di una ditta individuale, si trattava in realtà di una società tra i tre fratelli, che si dividevano gli appartamenti ceduti dai clienti ma non dichiaravano nulla al Fisco. Subito dopo l’accertamento, i tre fratelli hanno iniziato a cedere con donazioni gli immobili alle mogli, quindi hanno costituito, sempre tramite le consorti, una società di gestione che in realtà, hanno accertato i finanzieri, era inattiva. Manovre fittizie che non hanno evitato il sequestro.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27