Domenica 14 Agosto 2022

Girolamini, una bolla di “scomunica” tra i testi sacri

Napoli, 25 maggio 2012 – «Scomunica perpetua a chiunque ruberà anche un solo libro dalla biblioteca dei Girolamini». È inciso come un marchio a fuoco l’antico scritto custodito nella stanza blindata del complesso dei Girolamini, finito al centro dell’inchiesta per il furto dei volumi per il quale ieri è stato arrestato l’ex direttore massimo de caro, assieme ad altre quattro persone, sue complici, accusate di aver sottratto e rivenduto almeno 257 dei 1500 volumi spariti. In una delle sale della biblioteca ora sotto sequestro e protetta da una porta blindata, è stata ritrovata la bolla papale firmata da Urbano VIII nel terzo decennio del 1600 contenente la maledizione di scomunica che oggi a quattro secoli di distanza ha tanto il sapore di una beffa. Scomunicati, dunque, saranno i colpevoli che hanno sottratto ben più di un solo libro. L’inchiesta va avanti, per adesso le accuse ricadono sul direttore de caro che dal carcere di poggio reale continua a proclamarsi innocente: sono io che ho denunciato, racconta, non ho sottratto nulla dalla biblioteca. La bolla papale potrebbe ora spaventare i più scaramantici che se non hanno le coscienze pulite dovrebbero temere la scomunica. Lo scritto è stato rinvenuto in una stanza segreta dell’antico complesso di via duomo, quattro pareti che custodiscono gelosamente la storia dei giro lamini, tramandata attraverso antichissimi manoscritti. Una storia che oggi è finita negli scritti della questura di Napoli, per colpa di chi ha mutilato e deturpato irrimediabilmente un patrimonio letterario di inestimabile valore. E che ora dovrà fare i conti oltre che con la giustizia anche con la maledizione della scomunica.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27