Giovedì 30 Maggio 2024

“Napoli Sociale”, sit-in di rabbia dei dipendenti in via Verdi

Napoli, 25 settembre 2012 – Sit in di rabbia in via Verdi, davanti la sede del consiglio comunale di Napoli. Sono scesi in piazza questa mattina i lavoratori di Napoli Sociale, partecipata del Comune di Napoli che si occupa di assistenza agli alunni con disabilità. Chiedono il pagamento di ben tre mensilità arretrate, ma soprattutto delucidazioni sul proprio futuro lavorativo. “Abbiamo proclamato lo sciopero 15 giorni fa, sperando che le cose potessero cambiare – spiega una lavoratrice, Annamaria Castellano – fin ora però nulla si è mosso I soldi non ci sono, siamo stanchi e preoccupati per il nostro futuro”.Il dito è puntato contro l’assessore alle politiche sociali, Sergio D’Angelo, accusato dai lavoratori di non aver mantenuto gli impegni presi. “Noi ci chiediamo – continua Castellano – se è vero che i soldi non ci sono o se è solo un gioco politico”.Dal canto suo l’assessore tranquillizza e chiede maggiore senso di responsabilità ai lavoratori. “L’amministrazione vive una situazione economico-finanziaria di drammatica portata – spiega l’assessore alla politiche sociali, Sergio D’Angelo –  ereditata dalla precedente giunta, che sta determinando significativi ritardi nel pagamento di fornitori esterni ma anche difficoltà nei trasferimenti alle società partecipate. Questo non ha impedito tuttavia uno sforzo straordinario da parte della amministrazione per affrontare le criticità esistenti e ricercare soluzioni anche nel breve periodo. Fino ad oggi, inoltre, l’amministrazione ha garantito i livelli occupazionali presenti nelle stesse società partecipate, nonostante la difficile condizione nella quale sono state ereditate e nonostante gli ultimi interventi legislativi nazionali. Per quanto riguarda Napoli Sociale – prosegue D’Angelo – si sta lavorando ad un progetto di riorganizzazione e di trasformazione della società per evitare la perdita di posti di lavoro”.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27