Domenica 23 Gennaio 2022

Il pentito Bidognetti: “Nel 93 facemmo votare la Mussolini per fare un dispetto al clan Moccia che sosteneva Bassolino”

ANTONIO BASSOLINO E ALESSANDRA MUSSOLINI

 

Napoli, 18 marzo 2013 – Questa volta vengono fuori i nomi che non t’aspetti. A pronunciarli è Domenico Bidognetti, cugino di Francesco, per tutti Cicciotto ’e mezzanotte, non un nome di poco conto, bensì un padrino di quelli che nello scacchiere criminale della Campania hanno fatto. Al meno noto dei Bidognetti è bastato pronunciare quei due nomi per guadagnare la popolarità: Alessandra Mussolini e, soprattutto, Antonio Bassolino, con l’ex governatore che entra in gioco indirettamente. “Agli inizi degli anni ’90 – parole di Bidognetti – i Casalesi si rivolsero al clan Lago di Pianura per appoggiare alle elezioni la Mussolini e ciò per fare un dispetto al clan Moccia di Afragola che sosteneva Bassolino”. Il collaboratore ha parlato all’udienza del processo che vede coinvolto Nicola Cosentino, costituitosi  venerdì scorso nel penitenziario di  Secondigliano dopo la parola fine al suo status di parlamentare. Nell’udienza del processo in corso di svolgimento al tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Bisognetti fa un preciso riferimento alle elezioni comunali di Napoli  svoltesi al primo turno il 21 novembre ‘93 (nella foto, Bassolino e la Mussolini in un momento di quella campagna elettorale) e per il ballottaggio il successivo 5 dicembre. Tornata che segnò l’inizio dell’era Bassolino. Tutto da verificare il racconto, ma un dato è da sottolineare, quantomeno da consegnare alle statistiche: è la prima volta sia Bassolino e la Mussolini vengono tirati in ballo dalla camorra. Anzi, c’è di più. C’è un dato che a quei tempi accumunava i due – come ha sottolineato l’ex governatore Bassolino in una nota – ovvero che entrambe le candidature erano contro il sistema criminalità organizzata.

(giuseppe porzio)

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27