Domenica 7 Agosto 2022

Soffocato dalla crisi, l’addio al panettiere suicida

Pomigliano D’Arco, 21 febbraio 2014- Si sono svolti questa mattina nella chiesa Maria Santissima del Suffragio a Pomigliano d’Arco i funerali di Edoardo de falco, il panettiere di 43 anni che ieri si è tolto la vita dopo una multa da 2mila euro che non poteva pagare. Distrutto dalla crisi ha deciso di togliersi la vita. Ha parcheggiato l’auto sotto la propria abitazione, al Corso Umberto I. Poi ha collegato con un tubo di gomma lo scarico dell’auto all’abitacolo ed ha inalato il gas di scarico che lo ha ucciso. A casa lo aspettavano la moglie ed i suoi tre figli, una ragazzina di 14 anni ed i fratelli gemelli di 5.La sua piccola impresa rischiava la chiusura – raccontano ai giornalisti alcuni amici – dopo la visita dell’Ispettorato del lavoro, avvenuta martedì scorso. Gli ispettori del lavoro avevano trovato la moglie, intenta ad aiutarlo nella pizzeria-panificio aperta qualche anno fa e gli avevano contestato che la donna non avesse un contratto di lavoro. Di qui la multa di 2000 euro, che il 38enne panettiere avrebbe dovuto pagare in pochi giorni, con il rischio, in mancanza, di chiusura dell’attività commerciale. “Ma soldi non ce n’erano – riferiscono alcuni amici – ed Eddy, come lo chiamavano, si era rivolto al fratello, cassaintegrato della Fiat di Pomigliano e componente della RSA, che non aveva disponibilità economica. Ma Eddy non ha retto. Confcommercio Napoli punta il dito contro Enti locali, Equitalia e fisco che “costringono ad uno stato di ansia permanente” i piccoli imprenditori, già in difficoltà per la crisi e le difficoltà nell’ accesso al credito. Confcommercio annuncia una manifestazione di protesta, che potrebbe diventare una serrata – aggiunge Coppola – e promette aiuto alla moglie ed ai tre figli del commerciante morto suicida. “L’imprenditore viene visto dal fisco come un truffatore- aggiunge Coppola – e viene ferito nella sua dignità di uomo. Ci vorrebbe un ufficio di mediazione con il fisco, un momento di incontro tra le parti per ottenere una dilazione o almeno una rateizzazione dei pagamenti. Diversamente, i suicidi continueranno”. E nella chiesa stamattina l’ultimo saluto e la rabbia oltre al dolore dei parenti di Eddy. 152142013-d3b04e31-8791-473f-817e-7c52247dcdfa

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27