Giovedì 21 Ottobre 2021

Accoltellato a 18 anni a Ercolano, arrestato il presunto assassino. La vittima era il “guardaspalle” del nipote del boss Giovanni Birra

Napoli, 4 marzo 2016 – Addirittura, se la ricostruzione venisse confermata, avrebbe pagato con la vita il suo coraggio.  D’istinto, avrebbe provato a difendere quello che nel gruppo è il più debole ma che, nel contempo, è il più potente per questioni di parentela: il nonno è il potente boss di Ercolano Giovanni Birra. Gaetano Lavini, 18 anni e una compagna incinta di un figlio che non conoscerà mai, è stato assassinato con una coltellata per aver difeso il nipote del padrino. Addirittura pare gli facesse proprio da guardaspalle. Una carriera aperta nel crimine organizzato, stroncata da una banale lite. Il delitto sabato scorso. Stamattina l’arresto del presunto assassino: si chiama Vincenzo Perna, di anni ne ha 21. E’ in stato di fermo con l’accusa di omicidio e tentato omicidio. Sarebbe lui, per l’accusa,  il giovane armato che, nel corso della rissa esplosa sabato scorso in via Mercato, ha dapprima ferito il 17enne nipote del ras dei Birra, per poi colpire a morte Gaetano, che sarebbe corso in difesa dell’amico. Il giovane sospettato è stato condotto già ieri sera nella caserma dei carabinieri di Ercolano. Proprio ieri la Procura di Napoli aveva disposto l’autopsia sul corpo di Lavini, la cui salma si trova all’ospedale Secondo Policlinico di Napoli. Da un primo esame, il giovane ha riportato una profonda ferita all’addome che gli è stata fatale. E’ morto durante il trasporto in ospedale. Mentre si fa ora sempre più chiaro il quadro di quell’assurda notte di sangue e morte. L’epilogo più tragico di una spedizione punitiva. Sette giorni prima c’era stata un’altra rissa, ai confini tra Ercolano e Torre del Greco. All’origine, i soliti futili motivi. Motivi di confine, in questo caso. Ragazzi che avrebbero “sconfinato”, dandercolano accoltellatoo la caccia alle ragazze di una  zona non loro. Una provocazione, in certi ambienti. La prima scazzottata sarebbe maturata proprio per mandar via gli invasori. Che sono tornati in forze e maggior numero la settimana successiva. Dando origine a una rissa costata un morto ammazzato.

 

 

 

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27