Domenica 11 Aprile 2021
13/02/2012 17,03 Patto Casalesi-Al Quaeda per eliminare la Dda
Napoli, 13 febbraio 2012 – Storia di stragi mancate. Stragi come ai tempi della mafia del terrore, quella dei giorni di Capaci e via D’Amelio. Storia di un odio maturato contro chi ha osato vessare con indagini i mammasantittimi della camorra. Un uomo su tutti nel mirino, il magistrato antimafia Federico Cafiero De Raho, capo del pool anticlan della Procura di Napoli. Andava...
10/02/2012 16,40 Camorra, arrestato il sindaco di Casapesenna. I pm: “Favorì Zagaria”
Napoli, 10 febbraio 2011 – C’è anche il sindaco di Casapesenna tra gli arrestati nell’operazione della Dia di Napoli contro i Casalesi, in corso dall’alba di oggi tra Caserta e il basso Lazio. Si tratta di Fortunato Zagaria (nella foto), omonimo ma non parente del boss della camorra Michele Zagaria, arrestato due mesi fa dopo quindici anni di latitanza...
04/01/2012 10,43 Casalesi, pizzo a colpi di kalashnikov: 10 arresti
Napoli, 4 gennaio 2012 – E’ la strategia del rumore e del terrore. La strategia pensata da chi non si fa scrupoli a lasciare morti ammazzati sul selciato in nome e per conto dell’onorata famiglia dei Casalesi, cartello oggi in cerca di un padre-padrone dopo la cattura della primula rossa Michele Zagaria. Una strategia che porta gli uomini del clan a intimidire a colpi...
23/12/2011 19,14 Rinviato a giudizio l’ex capo della Mobile Vittorio Pisani
Napoli, 23 dicembre 2011- A processo l’uomo che ha catturato il «re» dei Casalesi, Michele Zagaria. Si tratta di Vittorio Pisani ex dirigente della squadra mobile di Napoli. È stato rinviato a giudizio con l’accusa di rivelazione di segreto, favoreggiamento, abuso d’ufficio e falso. questa la decisione del gup di Napoli Francesca Ferri. Il giudice ha accolto...
15/12/2011 13,40 Arresto Cosentino, il deputato si difende in giunta
Napoli 15, 2011- Nicola Cosentino è stato ascoltato questa mattina dalla giunta per le Autorizzazioni della Camera. Il deputato del Pdl, nei venti minuti del suo intervento, si è difeso dalle accuse che sono alla base della richiesta di arresto nei suoi confronti e ha depositato una memoria. La seduta della giunta è stata poi aggiornata alla fine dei lavori dell’Aula sulla...
12/12/2011 14,33 Disco verde all’auto blindata per i pm anticamorra
Napoli, 12 dicembre 2011- I pm anticamorra di Napoli Catello Maresca e Vincenzo D’Onofrio, destinatari nelle scorse settimane di minacce di morte da parte di clan camorristici, disporranno di una vettura blindata durante la loro permanenza a Roma per motivi di servizio. All’accordo sono pervenuti nelle ultime ventiquattro le questure di Napoli e Roma, città nella quale...
12/12/2011 14,29 Zagaria, fanpage-choc su Facebook
Napoli, 12 dicembre 2011- L’ultimo messaggio in bacheca è stato scritto alle 8 di ieri mattina: «Tenetevi forte», seguito da un cuoricino. Su “Facebook”, il popolarissimo social network spopola un gruppo che inneggia al padrino di Casapesenna, Michele Zagaria, alias Capastorta, arrestato la settimana scorsa dalla polizia nel suo feudo dell’agro Aversano dopo circa sedici...
10/12/2011 19,40 Pm anticamorra napoletani a Roma senza scorta
Napoli, 10 dicembre 2011- Catello Maresca e Vincenzo D’Onofrio, due dei magistrati della Dda di Napoli che hanno ricevuto pesanti minacce da esponenti di clan camorristici, devono recarsi a Roma per un corso di aggiornamento, ma nella capitale non disporranno della tutela prevista per loro. La paradossale conseguenza di ciò è che potrebbero rimanere in albergo senza raggiungere...
09/12/2011 14,03 Anche il “Che” nel bunker stile Ikea del padrino Zagaria
Napoli, 9 dicembre 2011 – Non manca nulla di ciò che servirebbe all’uomo che si proietta ad una vita da single. 35 metri quadrati. Mobilia corredata di accessori e un confuso stile moderno, su cui campeggia la sagoma in accostamenti cromatici che fanno il verso a un’opera di Munch, del comandante Ernesto “Che” Guevara. Che ben si sposa coi testi di storia di camorra...
08/12/2011 14,16 In un Ipad tutti gli affari dei Casalesi
Napoli, 8 dicembre 2011- I  segreti del capo della mafia casalese in un computer. Ma anche un Ipad e un telefono cellulare potranno aiutare gli inquirenti a conoscere i segreti del boss Michele Zagaria, catturato ieri. Questi oggetti sono stati sequestrati nel covo blindato ricavato sotto una villetta di Casapesenna e stanno per essere esaminati dalla polizia. Nel nascondiglio...

« Precedente