Martedì 20 Aprile 2021

Telecamere e Usb sui compattatori Rifiuti “videosorvegliati”

Napoli, 9 marzo 2011 – Una sorta di sorveglianza speciale, per riuscire a rintracciare ogni singolo camion e controllarne i carichi all’interno dei siti. Dal primo giugno, in tutta Italia, arrivano le scatole nere e una chiavetta Usb per gli auto compattatori ed autotrasportatori. Sui supporti elettronici dovranno essere registrati tutti i dati relativi al carico. Saranno inoltre posizionate telecamere in oltre 400 impianti di smaltimento, tra inceneritori e discariche, che saranno l’ ‘occhio’ finale del sistema di sorveglianza. Tutto ciò per favorire la rintracciabilità dei rifiuti e l’operato delle varie aziende operanti nel settore. Queste le novità del Sistri, il sistema elettronico di controllo, che consente la tracciabilità dei rifiuti speciali e speciali pericolosi su tutto il territorio nazionale e di quelli solidi urbani nella Regione Campania. Il sistema, in realtà, era partito già il primo ottobre del 2010, ma furono concessi altri sei mesi di proroga per un periodo di adattamento che finirà il 31 maggio di quest’anno. Un sistema che garantirà, dunque, maggior controllo su quella che è la situazione dello smaltimento nella regione nostrana, che da anni ha dovuto affrontare i numerosi illeciti, scoperti solo dopo i disastri ambientali al quale sono andati incontro numerosi siti di raccolta come quello di Contrada Pisani. Il sistema operativo avrà sede alle porte di Roma. Lì si trovano sala controllo, call center e reparto investigativo. L’operazione Sistri, presentata dal Ministro Prestigiacomo, coinvolgerà 300 mila aziende che producono rifiuti, e 22 mila imprese di trasporto. Sulle chiavette i trasportatori dovranno immettere i dati su quantità, tipologia e viaggio. Questo permetterà, sul fronte costi, un abbattimento fino all’80% per le imprese mentre il sistema al Governo è costato 5 milioni di euro ma in futuro si autofinanzierà.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27