Sabato 23 Ottobre 2021

Epidemia colposa: istituzioni a giudizio

Napoli, 8 aprile 2011 – Epidemia colposa e abuso d’ufficio. Partono i rinvii a giudizio. E tra i destinatari dei provvedimenti, spuntano i nomi del Sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, dell’ex governatore della Regione Campania Antonio Bassolino e dell’ex prefetto Alessandro Pansa. 20 in totale le persone raggiunte dai procedimenti, sulle 36 totali indagate nello scandalo dei rifiuti del 2008. Per le altre 16 è stato, invece, disposto lo stralcio che prelude ad una probabile richiesta di archiviazione. Nell’inchiesta partita dalle denunce dei cittadini, sono coinvolti anche numerosi sindaci delle province. Secondo l’accusa, le istituzioni locali non avrebbero preso le giuste cautele per evitare che i rifiuti marcissero per strada anziché essere portati in appositi siti di stoccaggio. I procedimenti sono stati chiesti dal procuratore Giovandomenico Lepore, al termine di indagini portate aventi dai tre periti, un medico legale e due epidemiologi, nominati dal pm Francesco Curcio e che hanno riguardato il periodo compreso tra il novembre 2007 e il gennaio 2008, in cui si sono registrati forti incrementi di ma malattie gastroenteriche e cutanee, con conseguente aumento nella vendita di farmaci adeguati. Le ricerche hanno utilizzato anche uno studio parallelo svolto sulla città di Salerno, analoga a Napoli per clima e densità di popolazione ma non interessata dall’emergenza rifiuti. Risultato: nel salernitano non c’è stato nessun incremento di malattie. E dunque si escludono l’inquinamento dell’aria e la messa in commercio di cibi avariati quali cause del picco di malattie. L’inchiesta si basa anche su analisi dell’Arpac, agenzia regionale di protezione dell’ambiente. “Non vedo come si possa parlare di epidemia, quando ci sono le dichiarazioni del ministro della Salute e dell’Asl dicono che l’epidemia non c’è stata. Mi pare assurdo”, è stata la reazione della Iervolino. L’udienza preliminare per i 20 di cui la procura ha chiesto il giudizio si svolgerà davanti al gup Raffaele Piccirillo.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27