Sabato 19 Giugno 2021

Non si fotografa più solo il Golfo di Napoli Nel click finiscono anche i cumuli di rifiuti

Napoli, 21 aprile 2011 – Rieccoli in strada a riprendere la Napoli più
vergognosa e tutt’altro che folkloristica degli ultimi anni. Sono i
visitatori di ogni parte del globo. Turisti che, in un gesto istintivo, con
due dita di una mano si tappano il naso e con l’altra impugnano una
macchinetta digitale. L’obiettivo è quello di fotografare le cartoline di
Napoli degli ultimi anni: quelle dei cumuli di spazzatura. Immagini di una
città che collassa sotto i cumuli di rifiuti. Carta, plastica, sacchetti.
Differenziata e indifferenziata. Un tempo, ovvero fino a qualche giorno fa, la crisi era in periferia. Oggi è stato violkato, ancora una volta, il tabu centro. L’area della city e quella del centro storico traboccano di
spazzatura.
In periferia è tempo, invece, di proteste. Cumuli di rifiuti in fiamme e
oltre 40 interventi dei vigili del fuoco in meno di 12 ore, a Pianura, Fuorigrotta, Pozzuoli, ma anche in alcune strade in prossimità del centro
cittadino. Interventi anche in via Giuseppe Orsi, nel quartiere di
Poggioreale, e in via Croce al Vomero. A piazza Dante, dal lato di
Port’Alba, le campane della raccolta differenziata sono sommerse dai
sacchetti abbandonati e in putrefazione. Uno dei due chioschi della piazza ha chiuso.
Mentre è corsa contro il tempo per una Napoli pulita in occasione della
Pasqua: l’operazione recupero giacenze in strada (circa 1.200 tonnellate) procede al ritmo di 300 tonnellate al giorno. Senza intoppi, il capoluogo partenopeo potrebbe essere «quasi pulito» per il giorno di Pasqua. Consistenti i recuperi effettuati finora nelle aree periferiche della città, come Ponticelli, San Pietro a Patierno e Pianura, dove maggiori erano le quantità di rifiuti ancora in strada. Intanto, sempre ieri, riunione al Comune di Napoli sui tre siti di trasferenza (Gianturco, Santa Maria del Pianto e vasca depuratore Napoli est): dopo i sopralluoghi di Asl e Arpac si attendono ora i pareri. Su decisione del sindaco Rosa Iervolino Russo, l’area individuata in via E. Gianturco sarà destinata esclusivamente al deposito dei cosiddetti «ingombranti».

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27