Lunedì 20 Settembre 2021

Un nuovo quartiere a Napoli est

Napoli, 2 aprile 2011 – L’ex Manifattura Tabacchi, nella zona industriale di Napoli, diventerà un quartiere. L’area ospiterà 850 nuove case che potranno accogliere 2500 persone. I restanti 290mila metri cubi saranno destinati, invece, a beni e servizi. La decisione di convertire l’area di proprietà di Fintecna Immobiliare, controllata al cento per cento dal Ministero del Tesoro, in una zona residenziale è stata presa dalla giunta comunale. Nello specifico, è previsto un parco di 41mila metri quadrati, viabilità e spazi pubblici, un’area mercatale, parcheggi ed una scuola. L’approvazione del nuovo piano urbanistico va ad aggiungersi a quello già sbloccato per Bagnoli, che prevede 600 nuove case, e costituisce un ulteriore tassello del piano casa che il Comune di Napoli non è riuscito ad adottare. Nell’area, che misura in totale circa 153mila metri quadrati di proprietà della Fintecna, più 7mila di proprietà comunale e 6.500 in proprietà a soggetti privati, sarà realizzato anche un impianto di sollevamento fognario a servizio dell’area orientale. Le
opere che saranno cedute dalla società immobiliare all’amministrazione comunale hanno un valore superiore ai 47milioni di euro. La zona oggetto del piano urbanistico, inoltre, è compresa “nel perimetro del sito inquinato di interesse nazionale di Napoli Orientale”, quindi tutti gli interventi saranno realizzati nell’ambito dell’accordo di programma da poco concluso tra Comune e Ministero dell’Ambiente. Le operazioni di bonifica verranno effettuate interamente a carico della Fintecna. Il progetto è stato elaborato dall’architetto Mario Cucinella, allievo di Renzo Piano. Si tratta del terzo progetto di destinazione d’uso dell’ex Manifattura. Negli anni scorsi, infatti, a seguito della stipula di due protocolli di intesa tra il Ministero degli Interni, Comune e Regione, si era giunti vicini alla posa della prima pietra per farne una cittadella della Polizia. Nella fase di emergenza rifiuti, a cavallo tra il 2007 ed il
2008, soltanto le rivolte dei residenti impedirono che qui dentro venisse
istituito un sito di trasferenza per le balle di immondizia tal quale.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27