Sabato 10 Aprile 2021

Villaricca, la campagna degli orrori: minorenni stupravano tre ragazzine

Villaricca, 28 giugno 2011 – È stata un’insegnante a salvarle. L’educatrice più vicina a loro tanto da raccoglierne i segreti più intimi e tirarle fuori da una situazione drammatica. A Villaricca tre minorenni di 12 e 14 anni per ben 4 mesi hanno dovuto subire gli abusi sessuali dei propri aguzzini, anche loro minorenni ma con famiglie difficili alle spalle. Un 17enne ed un 16enne, per più di 120 giorni, le costringevano a rapporti sessuali anche in pubblico umiliandole e ferendole nell’intimo della propria immaturità. Nel corso di indagini avviate dopo alcune confidenze delle 3 ragazzine all’insegnante, i militari hanno accertato che dall’ottobre 2010 al febbraio 2011, in più occasioni, insieme o separatamente, i due hanno costretto le due adolescenti con la violenza e con le minacce a compiere atti sessuali ma anche ad assistervi, in una campagna a pochi passi dal centro di Villaricca. L’ammissione choc di una delle ragazzine è arrivata qualche mese fa. La maestra si era accorta di lei in un corridoio della scuola mentre piangeva a dirotto. Di lì il tentativo di farla sfogare e la cocente rivelazione. Ma per far scattare le indagini c’è voluto tempo,  visto che le tre minorenni erano state minacciate dai due ragazzi. Se avessero parlato i due avrebbero raccontato tutti gli incontri erotici avuti in quei mesi. Poi finalmente il coraggio di denunciare e l’operazione dei carabinieri. Per i due bulli è scattata quindi la custodia cautelare in comunità per violenza sessuale di gruppo, corruzione di minori e atti osceni, e sono attualmente detenuti nel Centro di prima accoglienza di Napoli di viale Colli Aminei. Il più piccolo, il sedicenne, è figlio di un personaggio affiliato al clan Ferrara Cacciapuoti e un suo zio materno è il reggente del sodalizio criminale, attualmente latitante.

 

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27