Sabato 19 Giugno 2021

La salma di Tuccillo rientra in patria

Napoli, 4 lguglio 2011 – È stato un C130 dell’aeronautica militare a riportare in Italia la salma di Gaetano Tuccillo, il 29enne caporalmaggiore scelto del Battaglione logistico della Brigata ‘Ariete’ di Palma Campania, ucciso dall’esplosione di un potente ordigno in Afganistan sabato scorso. Le spoglie di Tuccillo sono state già omaggiate ieri a Camp Arena, il quartier generale dei militari italiani a Herat, con una messa ed una camera ardente. Dopo il saluto commosso dei suoi compagni la salma del caporalmaggiore è arrivata all’aeroporto di Ciampino a Roma dove, dopo l’autopsia, sarà allestita un’altra camera ardente all’ospedale militare del Celio. In attesa dei funerali solenni che si terranno domani mattina nella basilica romana di Santa Maria degli Angeli. Nel pomeriggio, poi, ci saranno altre esequie, in forma privata, nella chiesa di Santa Maria Santissima del Rosario a Nola. La stessa chiesa dove Tuccillo si era sposato, meno di un anno fa, con Evelyn, infermiera olandese che dopo il matrimonio si era trasferita, insieme a Gaetano, a Treviso. E proprio da Treviso la giovane vedova del caporalmaggiore Tuccillo è partita nel pomeriggio di ieri alla volta di Roma, accompagnata dai suoi familiari. Il sindaco della cittadina, intanto, ha proclamato lutto cittadino nel giorno dei funerali del soldato. Nel frattempo non si placano le polemiche che la morte di Tuccillo, la 38esima vittima italiana in Afghanistan, ha riacceso tra chi ritiene che la missione italiana debba proseguire e chi vorrebbe, invece, che le truppe italiane tornino in patria. Controversie che si animano mentre in Afghanistan la situazione resta incandescente. Ieri un’altra bomba è esplosa a Kabul vicino la sede del Parlamento ed un terrorista ha lanciato granate su una scuola uccidendo 17 studenti.

 

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27