Giovedì 15 Aprile 2021

Pubblici ministeri senza scorta: mancano i fondi

Napoli, 18.10.2011

Mancano i fondi, pubblici ministeri senza scorta. E’ questo in sintesi il contenuto della nuova disposizione della procura di Napoli nei confronti della ventina di magistrati antimafia che non avranno più la scorta e le auto blindate continue, ma solo, si legge nella comunicazione, nell’orario d’ufficio e sino alle 18.15, per dare il tempo ad autisti e uomini addetti alla tutela, di rientrare in ufficio e marcare il cartellino d’uscita tassativamente entro le 19.15. non ci sono soldi per gli straordinari e questo si traduce in pratica nella prigionia dei magistrati che potranno uscire di casa dopo l’orario di lavoro a loro rischio e pericolo, mettendo a repentaglio la propria vita e quella dei propri cari. Ma il pool antimafia non ci sta e presenta un esposto in cui si ipotizza il reato di abuso di ufficio e interruzione di pubblico servizio. Nel pomeriggio di ieri era arrivata anche la risposta del procuratore capo di Napoli Giovandomenico Lepore che non concedeva alcuna deroga, neppure al pm Catello Maresca, componente del pool anticasalesi e più volte sottoposto a minacce.  L’ordine di servizio con le nuove regole anticipa la creazione di un vero e proprio stato di prigionia dei pubblici ministeri costretti a restare a casa perché senza alcuna protezione. Come se non bastasse i tagli riguardano anche il personale di cancelleria che riduce così gli orari di ricevimento di pubblico e avvocati. E pensare, sottolineano magistrati e responsabili d’ufficio che il problema è il reperimento di meno di 20mila euro, forse neppure 10mila. E nel frattempo si potrebbero svincolare le auto blindate usate solo dalla procura. Richiesta quest’ultima già avanzata ma ad oggi senza alcuna risposta.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27