Giovedì 5 Agosto 2021

La Campania fa la conta dei danni per il maltempo

Napoli, 8 novembre 2011 –

Anche la Campania si lecca le ferite dopo il violento nubifragio che si è abbattuto nella notte tra sabato e domenica. Una conta inquietante tra strade allagate o  sprofondate  palazzi  sbriciolati in più punti  e alberi caduti. Il maltempo ha messo in ginocchio l’ intera area flegrea: la tragedia di Arco Felice dove ha perso la vita un pensionato di 64 anni, schiacciato nella sua vettura da un albero caduto in via Miliscola è solo la sintesi di una domenica da incubo per tanti comuni e quartieri napoletani.Migliaia anche ieri mattina le chiamate ai vigili del fuoco per richieste di soccorso per allagamenti di scantinati e rimozione di pali pericolanti e alberi sradicati. La situazione di maggiore emergenza tra Licola e Varcaturo, al confine con i comuni di Pozzuoli e Giugliano.Ma il maltempo non ha risparmiato neanche la città di Napoli. Critica la situazione  a Pianura dove la mancanza di vasche di raccolta delle acque provoca allagamenti praticamente ogni qual volta piove.  Domenica in via Pisani due palazzine sono state sgomberate e poi solo in tarda serata le famiglie riammesse nelle abitazioni. Situazione simile anche a Soccavo, ma dalla Sanità a Posillipo al Vallone San Rocco, la situazione necessita di un costante monitoraggio. Il resto della città sta tornando lentamente alla normalità, eccezion fatta per i sottopassi del centro direzionale che per la giornata di ieri sono rimasti chiusi e poi riaperti in serata. Nei pressi di  Via Consalvo risolto il problema di una voragine che aveva  imposto il presidio costante dei vigili. A piazzale Tecchio e a Posillipo si è lavorato per tutta la giornata per ripristinare la funzionalità dei tombini saltati. Mentre il pericolo di alberi pericolanti ha tenuto in tensione per tutta la giornata la polizia municipale a Fuorigrotta e nell’area del San Paolo.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27