Martedì 28 Settembre 2021

Rapporto choc di Bankitalia: la Campania non cresce più

Napoli, 10 novembre 2011 – Gli ultimi dieci anni sono stati i peggiori dal dopoguerra perla Campania.È la situazione fotografata dall’analisi congiunturale di Bankitalia sulle economie regionali. La nostra regione, si legge nel documento, fa registrare performance costantemente al di sotto della media nazionale. Soprattutto nelle province di Napoli e Caserta ed, in parte, nell’Avellinese. Drammatica anche la situazione del prodotto interno lordo, calato vertiginosamente nel biennio 2008-2009. Una discesa che non si è arrestata nemmeno nel 2010. Un dato, quest’ultimo che ha colpito solo la Campania, poiché, nello stesso periodo, l’Italia registrava un tasso di crescita complessivo dell’1,3%.  Non promettono bene nemmeno i dati del 2011. Insomma la crescita economia nella regione partenopea è in stallo da quattro anni. Non sta meglio neanche il settore delle imprese, sempre più a rischio collasso. Come dimostrano i dati sulla difficoltà a rimborsare i prestiti bancari. Se nel 2007, erano il 23%, nel 2011 si è arrivati al 27%. A risentire di più sono le società edilizie soprattutto a causa della carenza di finanziamenti per le opere pubbliche. Maglia nera anche al settore dell’occupazione. Di fatto, a lavorare in Campania sono ormai poco più di un terzo dei cittadini. Su 350mila posti di lavoro persi complessivamente in Italia dal 2007 al 2010, ben 135mila sono venuti meno in Campania. Da segnalare, però, che nel numero di occupati sono inseriti anche i cassa integrati. A chiudere il documento, il dato sulle famiglie campane. Drammatico anche questo: sarebbero infatti 400mila i nuclei familiari all’interno dei quali non c’è nemmeno un lavoratore. Secondo il direttore responsabile di Bankitalia, Giuseppe Boccuzzi, una boccata d’ossigeno potrebbe arrivare dalla Fiat e dal suo indotto con l’avvio della costruzione della nuova Panda e dal settore del turismo, specialmente se legato ad eventi come l’America’s Cup ed il Forum delle Culture.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27