Sabato 24 Luglio 2021

Scavi allagati a Pompei, paura e proteste

 

Il maltempo allaga gli scavi di Pompei, la Soprintendenza decide la chiusura ma scatta la rivolta dei turisti. Ieri, nel primo anniversario del crollo della scuola dei gladiatori, c’erano diecimila visitatori nel sito archeologico nonostante il nubifragio che ha colpito la Campania, allagando anche gli scavi. Fatto che ha spinto la soprintendenza a chiudere i cancelli.

Immediata la protesta di inglesi, giapponesi, tedeschi e americani, rimasti sbigottiti di fronte al cartello “Chiuso per pioggia”. Il direttore Antonio Varone ha quindi fatto riaprire il sito, consentendo la visita solo nelle zone sicure delimitate dal perimetro del foro. I turisti sono entrati dall’ingresso di Porta Marina superiore, mentre è rimasta chiusa per allagamento l’uscita del Tempio di venere. L’ingresso di Porta Anfiteatro è stato infine chiuso per l’intera giornata.

Sulla strada della Villa dei Misteri, inoltre, nell’area demaniale esterna al sito, è caduto un cipresso secolare.  L’allarme è stato lanciato da un custode. L’albero è simile a quello che sono all’interno degli scavi, si chiede quindi di monitorare anche le condizioni dei fusti che si trovano nel perimetro delle mura. In attesa di stabilire i danni, gli operai hanno rimosso terra e lapilli venuti giù lungo la via dell’Abbondanza. Anche perché oggi arriva a Pompei il commissario europeo Hahan per dare il via al piano di recupero finanziato da Bruxelles con 105 milioni. Ci sarà anche  il ministro per i beni culturali Galan, e il commissario europeo ha annunciato che nei prossimi mesi tornerà spesso nel sito archeologico per vigilare sui lavori.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27