Mercoledì 20 Ottobre 2021

Autostrade, segnaletica a rischio crollo

Napoli, 30 dicembre 2011 – Il cartellone autostradale di metallo che indica l’uscita di Santa Maria Capua Vetere sull’Autosole precipitato sull’asfalto all’alba di domenica scorsa (nella foto) non è caduto a causa del vento, come dichiarato, ma a causa della cattiva messa in opera: lo ha scritto la Polizia stradale di Caserta Nord nell’informativa alla Procura. Il tabellone non ha retto perché le saldature non erano a regola d’arte. Ma andiamo con ordine. La perizia preliminare della Polizia Stradale del distaccamento di Caserta Nord avrebbe confermato la denuncia fatta mesi fa da un ex carabiniere che ha lavorato nelle vesti di addetto alla sicurezza in un cantiere autostradale del milanese. L’uomo aveva documentato le irregolarità e si era rivolto alla Dia di Milano al punto che la Procura di Monza ha effettuato alcuni sequestri di paline autostradali. E ora è allarme per tutta la segnaletica dell’autostrada per Salerno e della Tangenziale.Lo stesso ex carabiniere, come documenta in un’inchiesta pubblicata oggi sul quotidiano Il Mattino, avrebbe segnalato in una sorta di mappa dei possibili rischi per la pubblica incolumità tutto il tratta che va da Santa Maria a Capua Vetere a Ceprano. Ma anche quello della Napoli- Salerno nel tratto compreso tra San giorgio a Cremano e Torre Annunziata, con i suoi quattordici chilometri di asfalto a careggiata e i quattordici cartelloni di metallo che potrebbero cadere alla prima folata di vento come è accaduto a Santa Maria Capua Vetere. E poco sicure sarebbero anche le barriere antirumore della tangenziale di Napoli anche queste, a quanto sembra, installate dalla stessa ditta sotto accusa con un subappalto di circa 500mila euro. Anomali, infine, sarebbero state riscontrate dalla Società Autostrade anche al casello di Benevento. Sotto le lamiere di copertura dei tabellomi avrebbero trovato le stesse saldature improvvisate e lo stesso materiale di scarto.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27