Lunedì 20 Settembre 2021

Manovra, le lacrime della Campania

E’ in arrivo una manovra durissima. Annunciata in lacrime dal ministro all’Economia Fornero in diretta televisiva. Ma vediamo quali saranno i primi effetti del provvedimento in Campania. Via gli assessori dalla provincia mentre per i cittadini aumentano Iva, irpef e carburanti. Ritorna infine l’Ici sulla prima casa.

Nella regione si salvano però sanità e trasporti, anche perché lì non c’è più niente da tagliare – avverte il presidente Caldoro. Le maggiori entrate alla Sanità dovrebbero arrivare da un intervento sull’Irpef, mentre per finanziare il trasporto pubblico l’accisa dei carburanti aumenterà dello 0,038 per cento.

La manovra non convince il presidente della Regione e il sindaco de Magistris, allarmato perché “dopo 2,5 miliardi di tagli, la nuova scure come al solito non colpisce grandi rendite ed evasione fiscale”. Per i cittadini, invece, aumentano l’iva di due punti e l’Irpef. A fronte del ritorno dell’Ici sulla prima casa, oltre 264 mila famiglie napoletane saranno costrette a pagare 180 euro in più, mentre a Salerno si arriva 352 euro in più a proprietario.

Il più sconcertato è il presidente della Provincia Cesaro, che si chiede  se resterà solo, visto che la manovra manderà via la giunta e ridurrà i consiglieri da 45 a 10. Le province in  pratica avranno una funzione di coordinamento. Cesaro promette guerra al provvedimento considerato “anticostituzionale”. Insorgono anche i comuni, visto che dal primo gennaio le province avrebbero dovuto gestire smaltimento e raccolta rifiuti.

Prorogato poi lo scioglimento dei consigli comunali di San Giuseppe vesuviano e Gricignano d’Aversa, per risanare le istituzioni locali in cui si è riscontrata infiltrazione criminale.

Positivi invece gli incentivi alla ricerca e alla ricapitalizzazione delle imprese secondo Caldoro. Il più colpito sarebbe il Nord, dove ci sono consumi più alti e più imposte. Resta però da affrontare la questione Mezzogiorno. Se ne parlerà il 15 dicembre a un vertice con Monti con i presidenti delle regioni meridionali.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27