Martedì 13 Aprile 2021

Campania modello Cortina, record di evasori

Napoli, 31 gennaio 2012 – La prima spia si era accesa su Capri, la Cortina del Golfo, dove gli accertamenti di Finanza e Agenzia delle Entrate avevano pizzicato gestori di locali che emettevano scontrini ridotti di un terzo rispetto al prezzo di vendita del prodotto ai banconi, dunque con introiti effettivi di tre volte superiori rispetto a quelli dichiarati. In realtà, i controlli andavano avanti da tempo anche sulla terraferma. Nel mirino, tutti i commercianti al dettaglio, nell’operazione di caccia ai “furbetti dello scontrino”. E il dato ricavato è un record assoluto rispetto a quanto registrato sul resto del paese. Sì, perché in Campania è stato chiuso il maggior numero di esercizi commerciali. Ben 517 (suddivisi in 69 ambulanti e 448 attività commerciali). Serrande chiuse perché a ciascuno degli esercizi in elenco è stata contestata per quattro volte consecutive, come la legge impone, la mancata emissione di scontrini e ricevute fiscali. Furbetti recidivi, dunque, che ci hanno provato e riprovato, incappando puntualmente nelle maglie degli ispettori dell’Agenzia delle Entrate. Manco a dirlo, il numero maggiore lo si legge su Napoli, dove gli esercizi chiusi sono stati 334. Segue Salerno, con 80 provvedimenti a carico di altrettanti commercianti. Senza dimenticare le volte in cui i controlli hanno accertato casi come quello di Capri, con quell’altra tipologia di evasori, che incassano cifra piena, ma sullo scontrino registrano la metà. Ma il vero obiettivo restano i controlli sui redditi dichiarati. Primi della lista, quelli con reddito zero, ma con elevato tenore di vita. Come quell’imprenditore salernitano, che dichiarava reddito zero, ma che si muoveva viaggiando a bordo di un elicottero.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27