Venerdì 22 Ottobre 2021

Rifiuti, Clini: “Convinceremo l’Europa”

Napoli, 14/01/2012 – “E’ un’operazione complicata e difficile ma credo che riusciremo a convincere la Commissione europea”. Sono le dichiarazioni rassicuranti del ministro all’ambiente Corrado clini a pochi giorni dal vertice sui rifiuti a Bruxells dove incontrerà il commissario europeo Janez Potocknic. Ottimismo dunque sulla risposta che l’Italia dovrà fornire sull’emergenza immondizia campana salita alla ribalta nazionale e che implica la maxi multa pendente sullo Stato. In queste ore continua clini, che ha parlato da piazza del Popolo a Roma, dove partecipa alle celebrazioni del Capodanno Cinese, stiamo ultimando il piano che sarà pronto a breve. Sul decreto varato ieri dal Consiglio dei Ministri e che consente di portare i rifiuti fuori Campania, Clini interviene sottolineando di non voler creare tensioni tra le Regioni. Da più parti infatti le amministrazioni regionali iniziano a respingere il provvedimento che consente il trasporto della parte umida proveniente dagli Stir senza la necessità del consenso amministrativo. “Ci muoviamo in uno spirito di reale collaborazione tra le istituzioni” ha spiegato il ministro, chiarendo che per i trasporti sarà comunque necessario un accordo con chi riceve. Sulla questione Bruxelles interviene anche il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che insiste sul rischio di poter pagare oggi colpe che risalgono al passato. “Stiamo cercando di far capire all’Europa” ha sottolineato De Magistris, “che la musica è cambiata in Campania, e soprattutto a Napoli”. Il primo cittadino spera così di convincere la Commissione europea, anche perché, ribadisce, da più di cinque mesi a Napoli il problema dei rifiuti è stato affrontato in modo netto. “E’ chiaro”, chiosa il sindaco, “che non sarà facile scontare anni e anni di negligenze, errori su cui Bruxelles è tuttavia molto rigorosa”. A poche ore dallo scadere dell’ultimatum previsto per domani a mezzanotte, si tenta la carta di un piano alternativo per scongiurare, stavolta in extremis, il rischio sanzione.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27