Domenica 24 Ottobre 2021

Caserta, indennità non dovute: sigilli al tesoretto di politici e dirigenti

Caserta, 18 febbraio 2012 – Sequestri amministrativi di beni mobili e immobili sono stati eseguiti dalla Guardia di Finanza di Caserta nei confronti di 32 amministratori e dirigenti della Provincia di Caserta, alcuni dei quali, nel periodo tra il 2007 e il 2009, erano assessori e consiglieri. Tra loro, alcuni sono ancora in carica in Provincia mentre altri ora, secondo quanto riferiscono gli investigatori, ricoprirebbero la carica di consiglieri regionali. I beni sequestrati preventivamente ai 32 amministratori pubblici da parte della Guardia di Finanza di Caserta – 48 immobili, 30 conti correnti, 17 autovetture, 5 moto di grossa cilindrata – andranno a ricostituire il patrimonio degli Enti che hanno subito il danno, cioè l’ACMS s.p.a. e la Provincia di Caserta. Il sequestro si riferisce alla concessione, all’Azienda Casertana Mobilità e Servizi, da parte della Provincia di Caserta, di contributi non spettanti per 12 milioni e 795mila euro.
La Guardia di Finanza, in particolare, ha accertato anche che gli amministratori pro-tempore dell’Acms Spa, nel periodo tra il 2006 e il 2010, con una gestione giudicata dagli inquirenti «inefficace ed inefficiente», avrebbero concesso ai dipendenti indennità, premi e permessi non spettanti per circa 2,5 milioni di euro. I contributi venivano corrisposti in assenza di un piano di risanamento della società, che, nel corso del 2009, è stata poi commissariata. Emerso dalle indagini, anche il ricorso a consulenze esterne malgrado la disponibilità di professionisti dipendenti dell’azienda: molte vertenze di lavoro sono state affidate ad avvocati esterni, nonostante l’azienda avesse a disposizione un ufficio legale in grado di patrocinarle.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27