Sabato 25 Settembre 2021

Forum culture nel caos, getta la spugna anche Caruso

Napoli, 20 febbraio 2012 – Lascia la direzione generale con parole durissime e severi accenti critici. L’organizzazione del grande evento segnata dagli addii, a partire da quello di Roberto Vecchioni, di Peppe Barra e ora del suo direttore. L’ambasciatore Francesco Caruso si dimette dall’incarico di direttore generale della Fondazione Forum delle Culture. E’ l’ultimo episodio di una vicenda ormai lunga quanto caotica. Prima di lui hanno lasciato il cantautore Roberto Vecchioni, nominato presidente del Forum ma subito coinvolto in roventi polemiche sul suo cachet e, proprio ieri, l’artista Peppe Barra, che abbandona il comitato scientifico della Fondazione. Ma l’addio di Caruso è particolarmente pesante anche per i contenuti. E’ lui stesso a farlo sapere,  annunciando le sue “irrevocabili dimissioni” dall’incarico di direttore generale della Fondazione ‘Forum universale delle Culture – Napoli 2013’, affidatogli dal governatore della Campania, Stefano Caldoro.”Ho accettato l’incarico di direttore generale della fondazione, ispirandomi al dettato di Benedetto Croce: ‘L’etica si risovere nell’operà. E cioè negli obiettivi che ciascuno di noi raggiunge con il proprio impegno – ha affermato – Ma mi sono trovato ad operare in una Fondazione di cui tutti, da tempo, conoscevano difficoltà, convulsioni e complessità nella governace”.”Fondazione che si è voluto diventasse un ‘cortile’ completamente sprovvisto dei mezzi e strumenti necessari – ha detto l’ambasciatore – mezzi e strumenti pur esistenti, ma ostinatamente mantenuti fuori dalla fondazione. Presidenti rimossi, nominati, ancora rimossi o semplicemente designati e per tanto mai garanti dell’effettivo suo funzionamento. Fondi anche strumentalmente mai pervenuti da parte delle istituzioni fondatrici. Di più: un ‘cortile’ oggetto di continue incursioni avventuristiche e provinciali, mediaticamente strumentalizzata, intese a ritardare o addirittura vanificare il lavoro che, nonostante tutto, la fondazione andava elaborando”.”E allora a vous de jouer! (a voi ora giocare! ndr) – ha aggiunto – Mi auguro che quanto comunque realizzato insieme al comitato scientifico – documentato e reso pubblico anche attraverso il sito della fondazione resti utile e continui a costituire l’essenza del Forum”. “Un evento, con la e maiuscola, che non può e non deve rappresentare solo una kermesse cittadina – ha proseguito – ma deve piuttosto porsi come un confronto rivolto alle culture universali cosi come la Fondazione lo ha ad oggi elaborato”. “Non è mia abitudine commentare decisioni altrui, e quindi neanche quelle che hanno determinato la decisione delle mie dimissioni – ha concluso – Mi limito solo a una personale considerazione: che dolore per me, che pena per Napoli, che vergogna per tutti.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27