Mercoledì 28 Luglio 2021

“Occupy Santa Lucia”, in piazza nonostante il divieto della questura

Napoli 15 febbraio 2012 – NAPOLI – Il questore di Napoli Luigi Merolla ha vietato la manifestazione prevista per stamane sotto la sede della Regione Campania promossa dai movimenti napoletani. Sorta di Occupy Santa Lucia che i promotori chiamano«assedio sociale». «Il rifiuto del questore? Arroganza antidemocratica. È stata negata l’autorizzazione per motivi di viabilità, assurdo. Per noi è una decisione politica – afferma Mario Avoletto del coordinamento per l’opposizione sociale – Perciò confermiamo l’inziativa. Saremo in piazza pacificamente insieme con intellettuali e artisti che hanno aderito al sit-in nell’area pedonale come Erri De Luca, Zulù, Enzo Gragnaniello, Daniele Sepe, Eduardo Castaldo».Il coordinamento raccoglie sotto l’ombrello di lotta comitati ambientalisti, precari Bros, operatori sociali, lavoratori di società Partecipate provinciali e regionali, collettivi studenteschi, sigle del sindacalismo di base, centri sociali, e anche l’adesione della segreteria della Cgil di Salerno. Dopo il no della questura è stata subito ribadita la volontà di stare in piazza e di convocare una conferenza stampa en plein air per domani a mezzogiorno, nell’area pedonale di Santa Lucia. «Piovono tagli da ogni parte – prosegue Avoletto – Regione e governo centrale stanno mettendo in ginocchio il tessuto sociale ed economico di questo territorio. Occorre reagire, non possiamo restare in silenzio. I forconi? È un altro movimento, diverso dal nostro, al quale però abbiamo già espresso solidarietà alcune settimane fa».Un divieto che secondo il consigliere comunale di Napoli è Tua Pietro Rinaldi è «inaccettabile». «In questo grave momento di crisi, un ente come la Regione Campania guidata da un giovane fallito come Caldoro, non può permettersi di proibire le legittime azioni di protesta contro chi sta affamando i cittadini campani». A dire di Rinaldi è «altrettanto grave» che il prefetto De Martino «assecondi queste ingiustificate richieste del governatore».

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27