Sabato 19 Giugno 2021

Omicidio Melania Rea, la figlioletta parte civile contro Parolisi

Napoli, 15 febbraio 2012- Ci sarà anche la figlia di neanche due anni e mezzo, tra le parti civili che, il 12 marzo dinanzi al gip del tribunale di Teramo, si costituiranno nel procedimento contro Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore dell’Esercito accusato di aver ucciso, il 18 aprile 2011, la moglie, Melania Rea, il cui corpo fu trovato nel boschetto di Ripe di Civitella del Tronto (Teramo). Nell’ordinanza con cui ha fissato la data dell’udienza, il gip di Teramo nomina la nonna materna curatrice speciale della piccola, orfana della madre e con il padre in carcere. La nonna darà mandato al legale per indicare come parte civile la bimba. Stesso riconoscimento chiederanno lei stessa, insieme al marito, Gennaro Rea, al figlio Michele Rea e allo zio di Melania. E’ stata depositata ieri, dal Gip Marina Tommolini, l’ordinanza che fissa al 12 marzo l’udienza per la trattazione della richiesta del rito abbreviato condizionato presentata dai legali di Parolisi. Dal testo dell’ordinanza non si evince se il gip abbia accolto la richiesta di rito alternativo, con affidamento di una super-perizia nell’udienza stessa, avanzata dai legali di Parolisi, o se voglia affidare la decisione alla valutazione del contraddittorio delle parti. Secondo l’avvocato della famiglia Rea, Mauro Gionni, il giudice ha ritenuto ammissibile in via teorica il giudizio abbreviato, che tutela gli interessi della famiglia Rea. “Per noi non cambia nulla. Rimaniamo del parere che la scelta di Parolisi è stata dettata dall’intenzione di ottenere uno sconto di pena”. Per i legali di Parolisi, Valter Biscotti e Nicodemo Gentile, “si tratta di passaggi procedurali previsti, non commentiamo”. Dal 20 luglio 2011, quando è stato arrestato e rinchiuso in carcere a Teramo, Parolisi non ha più visto la figlioletta.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27