Sabato 24 Luglio 2021

Traffico di stracci nei campi rom, blitz dei vigili

Napoli, 20 febbraio 2012 – Operazione della polizia municipale nei campi rom di Napoli: stop alla “rivendita” di materiale, come capi di abbigliamento, prelevato dai cassonetti di rifiuti lungo le strade della città. “Impressionanti” vengono definite le condizioni igieniche delle baracche, infestate da topi. Personale composto da 150 unità, diretto dal comandante, generale Luigi Sementa, è impegnato dalle prime ore del mattino per inibire l’immissione nelle strade della città di capi d’abbigliamento, utensili ed oggetti di scarto prelevati dai rom dai cassonetti dei rifiuti e rivenduti senza nessun trattamento igienico sanitario e, quindi, con rischio per la salute pubblica e degli stessi rom.

Le tonnellate di mercanzie sequestrate, si legge in una nota dei vigili urbani, sono state immediatamente distrutte dai compattatori dell’Asia, presenti sul posto, per evitare qualsiasi forma di recupero. Sono stati inoltre sottoposti a sequestro i mezzi utilizzati come ricettacoli di spazzatura, che al momento sono: 524 carrozzine, 45 motocarri Ape, 97 veicoli trovati senza targhe, documenti e copertura assicurativa, 12 auto risultate rubate, e migliaia di pezzi d’auto di dubbia provenienza.

«Impressionanti» vengono definite le condizioni igienico sanitarie riscontrate: le baracche fatte di lamiere e oggetti di scarto, tra cumuli di rifiuti e totale degrado, erano infestate da topi e sommerse da maree di fango per l’acquazzone in atto. Al campo rom della zona S. Pietro, visto l’enorme numero di persone trovate, si è proceduto ad un censimento degli occupanti, provenienti in prevalenza dalla Romania. L’aumento demografico è da attribuire alla chiusura del campo rom di viale Maddalena, avvenuto pochi giorno fa. L’ operazione è ancora in corso di svolgimento.

Una discarica a cielo aperto, in città e di fronte all’ospedale Loreto mare. Un campo rom si è insediato in un tratto di via Marina, nel cosiddetto Parco della Marinella, e dove i cumuli di rifiuti, a tratti, sono perfino più alti della baracche stesse. Un insediamento che vede zone riservate alle diverse etnie, dove i bambini giocano tra topi, dove ci sono bagni di ‘fortuna’, vale a dire baracche in mezzo ai rifiuti, e dove oggi si è svolta un’operazione dei vigili urbani di Napoli. Sequestrati, in quel campo come in altri della città, centinaia di passeggini per trasportare oggetti prelevati dai cassonetti di rifiuti e poi rivenduti in strada, veicoli senza assicurazioni, auto rubate.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27