Martedì 19 Ottobre 2021

Benzina a 2 euro, la stangata di Pasqua

Napoli, 30 marzo 2012 – Bloccare le accise sulla benzina quando aumenta l’iva sul prezzo industriale del carburante. E’ questa la proposta di associazioni di consumatori ma anche dei gestori per bloccare l’impennata del costo della verde in Campania, tra le più alte in Italia. Sforato il tetto del 2 euro per litro, in molte parti della regione il costo si aggira attorno ad un euro e ottanta per litro. Un’impennata che tra l’altro non trova riscontro nelle quotazioni di barili di gregge che hanno subito una diminuzione di uno virgola 65 euro per litro nell’ultima settimana. Secondo la Federconsumatori senza imposte la benzina costerebbe 66 centesimi di euro a litro , prezzo raddoppiato da accise nazionali e regionali che fa schizzare il prezzo togliendo, sottolinea l’associazione, il diritto alla mobilità dei cittadini. Su un litro di benzina oltre 70 centesimi sono imposte governative, tre centesimi finiscono nelle casse della regione Campania a cui si somma il prezzo variabile del greggio, attualmente venduto a 78 centesimi al litro. Infine, sulla somma dei costi si applica l’Iva al 21 per cento che si aggira attorno ai 32 centesimi per litro. Nei giorni scorsi poi la notizia dell’arrivo di nuovi rincari dovuti alla tassa sulle disgrazie approvata dal governa che andrà ad incidere proprio sulla benzina. I cittadini sono inoltre penalizzati anche nell’acquisto di beni primari che risentono del rincaro dei costi del trasporto su gomma. Sul piede di guerra anche i gestori delle pompe di distribuzione che invocano il ripristino di un prezzo accettabile dopo gli ultimi rincari del Governo per scongiurare il rischio di chiusura di numerosi impianti mettendo a repentaglio lo stipendio di oltre 700 lavoratori.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27