Giovedì 13 Maggio 2021

Spaccio di droga: bambini usati come vedette

Boscoreale, 27 marzo 2012- Bambini di 5 6 7 anni usati come vedette per lo  spaccio. Ma anche donne vere e proprie custodi della droga. E’ uno scenario inquietante quello svelato dal blitz scattato questa notte a piano di Napoli rione di edilizia popolare di  Boscoreale in provincia di Napoli. Decine le persone finite in manette tra  cui pusher e quadri intermedi dell’organizzazione collegata ai clan Aquino Annunziata e Gionta attivi nell’area vesuviana.Tra gli arrestati anche un medico funzionario dell’asl Napoli 3 sud, finito agli arresti domiciliari e accusato dagli inquirenti di aver fornito falsi certificati al gestore della piazza di spaccio. Si tratta di un pregiudicato già noto alle forze dell’ordine  carlo padovani già arrestato in una precedente operazione dei militari di Torre Annunziata il 5 luglio dello scorso anno. In tutto sono 50 le persone accusate di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e di detenzione e porto abusivo di arma da fuoco, aggravati dal metodo mafioso.Le  indagini iniziate nel settembre del 2011 hanno ricostruito organigramma del nutritissimo gruppo criminale  definendo il ruolo di ognuno degli indagati individuando anche i canali di approvvigionamento degli stupefacenti dall’estero e i collegamenti con i clan attivi nell’area vesuviana. Un’organizzazione che  approfittando del drammatico momento economico riusciva a persuadere e ottenere facile reclutamento di pusher e vedette tra i giovanissimi secondo un sistema industriale controllato da veri e priori capi reparto e secondo precise retribuzioni. Duecento euro per le vedette, il doppio per i pusher più il 10% su ogni dose. Tra gli arrestati otto donne che custodivano la droga per 400 euro la settimana.

 

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27