Giovedì 21 Ottobre 2021

Circum, ancora tagli: 15 treni in meno

Napoli, 16 aprile 2012 – Ora è ufficiale. Alle stazioni della Circumvesuviana non apparirà più la scritta “treno soppresso”, con le lamentele, sempre più veementi, degli utenti. Ma la notizia non è affatto buona. Sì perché le corse verranno tagliate, e questo per almeno i prossimi sei mesi. E’ il nuovo piano di ridimensionamento che la Circumvesuviana ha intenzione di adottare pur di scongiurare le soppressioni improvvise di treni. Un orario “slim”, che rivoluzionerà le abitudini dei personale e dei viaggiatori. In soldoni, viaggeranno 35 treni in luogo degli attuali 45-50. Nella sostanza, ci sarà una corsa ogni ora su tutte le linee, una ogni due ore in alcuni momenti della giornata. Fatta eccezione, almeno per il periodo estivo, la sola tratta da e per Sorrento, la più battuta dai turisti. E c’è da giurare che non mancheranno le reazioni. Inevitabili quelel degli utenti, a cui andranno aggiunte le rimostranze del personale. Con meno corse, infatti, si riduce ancora di più la possibilità di effettuare lavoro straordinario. Era già accaduto a settembre, in occasione della prima riduzione dell’orario, si ripeterà adesso: in un settore dove è impossibile non contemplare lo straordinario (se si ammala un macchinista bisogna sostituirlo), il taglio delle corse comporterà meno possibilità di fare qualche ora in più di lavoro. Semplice l’equazione: meno treni, meno soldi in busta paga. Un problema di cui non sono stati ancora investiti i sindacati, preoccupati al momento che venga garantito il futuro dell’azienda e dell’efficienza del servizio fornito ai viaggiatori. Una protesta c’è già stata nel corso dell’America’s Cup: in strada un gruppo di cittadini, capeggiati dai Verdi. Bandiere, striscioni e giri in risciò per chiedere le dimissioni di Sergio Vetrella, l’assessore regionale ai trasporti.

 

 

Circumvesuviana, ancora tagli: 15 treni in meno

 

Napoli, 16 aprile 2012 – Ora è ufficiale. Alle stazioni della Circumvesuviana non apparirà più la scritta “treno soppresso”, con le lamentele, sempre più veementi, degli utenti. Ma la notizia non è affatto buona. Sì perché le corse verranno tagliate, e questo per almeno i prossimi sei mesi. E’ il nuovo piano di ridimensionamento che la Circumvesuviana ha intenzione di adottare pur di scongiurare le soppressioni improvvise di treni. Un orario “slim”, che rivoluzionerà le abitudini dei personale e dei viaggiatori. In soldoni, viaggeranno 35 treni in luogo degli attuali 45-50. Nella sostanza, ci sarà una corsa ogni ora su tutte le linee, una ogni due ore in alcuni momenti della giornata. Fatta eccezione, almeno per il periodo estivo, la sola tratta da e per Sorrento, la più battuta dai turisti. E c’è da giurare che non mancheranno le reazioni. Inevitabili quelel degli utenti, a cui andranno aggiunte le rimostranze del personale. Con meno corse, infatti, si riduce ancora di più la possibilità di effettuare lavoro straordinario. Era già accaduto a settembre, in occasione della prima riduzione dell’orario, si ripeterà adesso: in un settore dove è impossibile non contemplare lo straordinario (se si ammala un macchinista bisogna sostituirlo), il taglio delle corse comporterà meno possibilità di fare qualche ora in più di lavoro. Semplice l’equazione: meno treni, meno soldi in busta paga. Un problema di cui non sono stati ancora investiti i sindacati, preoccupati al momento che venga garantito il futuro dell’azienda e dell’efficienza del servizio fornito ai viaggiatori. Una protesta c’è già stata nel corso dell’America’s Cup: in strada un gruppo di cittadini, capeggiati dai Verdi. Bandiere, striscioni e giri in risciò per chiedere le dimissioni di Sergio Vetrella, l’assessore regionale ai trasporti.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27