Giovedì 5 Agosto 2021

In fiamme la pizzeria Sorbillo, domani manifestazione ai Tribunali

Napoli, 27 aprile 2012 – Dolo o non dolo, l’ipotesi gira attorno a un’affermazione di un titolare: il rogo non è casuale. Il rogo che ha quasi distrutto uno dei più noti locali del centro antico di Napoli: la pizzeria Sorbillo in via Tribunali. L’incendio è divampato nel cuore della notte. Per due ore i pompieri sono stati impegnati a domare le fiamme. E’ ancora giallo sulle cause, ma al momento si esclude la natura dolosa. Le fiamme hanno raggiunto il primo piano mentre il fumo ha annerito i locali del secondo piano. Le indagini sono affidate alla polizia. Poteva andare peggio, ma sono state scongiurate conseguenze più gravi perché il locale è in uno stabile antico dove vi sono ancora diversi solai sorretti da travi in legno. Il titolare della pizzeria danneggiata dalle fiamme, Gino Sorbillo, è molto noto in città per il suo impegno nel sociale. Alle ultime comunali è stato tra i candidati della prima ora alla corsa a sindaco. Locale in fumo, non la speranza. Dalla famiglia l’impegno a ricostruire tutto così come era prima. “Abbiamo perso foto di famiglia, ma la pizzeria rinascerà dalle sue ceneri”, è l’impegno nelle affermazioni di Gino Sorbillo. E non sono mancati gli attestati di solidarietà. Dal Comune, l’assessore al Commercio, Marco Esposito, parla di un gesto vigliacco, un attacco a una persona perbene, un tentativo di colpire la città”. “Daremo tutto il nostro sostegno per consentire a Sorbillo di tornare a splendere nel centro antico come ha sempre fatto”, è stato il commento laconico del sindaco Luigi de Magistris. Domani i Verdi hanno organizzato una manifestazione di solidarietà che attraverserà le strade del centro storico.

 

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27