Venerdì 22 Ottobre 2021

Napoli: qualcosa deve cambiare

Non abbiamo, nessuna credo la possa avere, la soluzione ai problemi del Napoli. La squadra è quasi fuori dalla Champions, ma potrebbe tornare a vincere dopo secoli. La finale di Coppa Italia potrebbe regalare una soddisfazione, una grande soddisfazione, che si andrebbe ad aggiungere ad altri bei momenti e in parte cancellerebbe molte amarezze patite in questa stagione. Inutile negare che la sconfitta con la Lazio è l’ennesima dimostrazione che questa squadra è diventata presuntuosa. Gioca per larghi tratti della gare meglio di avversari più deboli, ma non concretizza. Poi si distrae e perde lucidità e determinazione. E poi subisce gol con una facilità disarmante. Le stelle non sempre brillano e a volte deludono. I grandi campioni devono fare la differenza nella fasi decisive di un campionato. Hamsik quasi mai quest’anno ci riesce. Lavezzi e Cavani meglio si, ma a Londra, Torino ed Roma non c’erano nemmeno loro. Quindi si deve cambiare. Prossima anno sicuro servono volti nuovi. Pensare di ripartire con Mazzarri allenatore e stesso gruppo calciatori sarebbe una follia. Se, come è auspicabile, Mazzarri resterà serviranno modifiche sostanziali non solo nell’organico, ma anche nella formazione tipo. Il Napoli ha bisogno di un difensore, un esterno, un centrocampista centrale ed un attaccante che entrino nel gruppo immediatamente con un ruolo fondamentale. Non solo comprimari quindi e non più intoccabili. Serve questo per un reale processo di crescita che quest’anno non c’è stato nonostante l’ottima Champions e la speranza del trionfo in Coppa Italia. Il campionato dietro Lazio ed Udinese, squadra oggettivamente più deboli, non può non essere tenuto in considerazione e non può essere spiegato solo con le fatiche europee. Sette partite  prima della finale di Roma non potranno, anche se dovesse andare tutto bene, cancellare queste valutazioni che la società sarà costretta a fare. Una società che dovrà ragionare  partendo dall’ammissione di essere stata un poco troppo ottimista.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27