Giovedì 21 Ottobre 2021

Regione Campania a rischio default, buco di 500 milioni

Napoli, 28 aprile 2012 -Regione  a rischio default. E’ direttamente il governatore, Stefano Caldoro, a lanciare l’allarme durante la riunione di giunta di ieri. Il problema riguarda la spesa corrente che ha un “buco” di 500 milioni di euro e mette a rischio lo stipendio di circa 10mila lavoratori dei trasporti, ambiente e forestazione. A far scoppiare l’allarme è l’incognita fondi Fas che il governo non sembra intenzionato a concedere per affrontare la spesa corrente, intenzione avvalorata dall’analogo rifiuto alla Sicilia. Mentre per il passato, la giunta Bassolino aveva potuto far fronte al buco ricorrendo all’indebitamento ed ai fondi europei per finanziare progetti specifici, con lo sforamento del patto di stabilità del 2009 questa strada non è più percorribile. Al centro dei colloqui con i ministri Barca e Passera ed i tecnici del Tesoro, una soluzione che passa per il ricorso a maxi-mutui con la Cassa depositi e prestiti, come avvenuto per le Asl, e mutui quarantennali agli enti locali. Ma per realizzarla c’è bisogno di una norma nazionale che consenta la mobilità orizzontale dei lavoratori in eccesso su settori che hanno bisogno di nuove forze.
«Dobbiamo estendere il metodo utilizzato per la sanità, che in Campania ha funzionato, agli altri comparti in sofferenza come trasporti, ambiente e welfare – ha spiegato Caldoro – Si dovrebbero prevedere appositi piani di rientro per una riduzione progressiva del deficit, che non può essere assorbito in un anno».In pratica, se lo Stato riduce i trasferimenti, Caldoro propone di fornire alla Regione gli strumenti normativi per permettele di cavarsela da sola. Intanto è attesa per la prossima settimana, la visita dei commissari di governo per il piano di stabilizzazione che analizzeranno la situazione del personale. Il progetto è la progressiva riduzione dei seimila dipendenti attuali a poco più della metà, attraverso il trasferimento ad altri enti ed i pensionamenti.

 

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27