Giovedì 21 Ottobre 2021

Portiere suicida: “Dite a mamma che non posso piu’ passarle assegno”

Napoli, 30 aprile 2012-  Il suo lavoro era fare il portiere in uno stabile del centro di Napoli, zona corso Garibaldi, ma l’aveva perso. Nel 2011, infatti, gli era arrivata una lettera di licenziamento, e avrebbe dovuto lasciare il suo posto ad ottobre, anche se aveva avviato un contenzioso legale. In piu’, il ‘basso’ in cui viveva, , era stato pignorato e una agenzia immobiliare ne stava valutando la messa sul mercato:Ci sarebbe tutto questo dietro il suicidio di un  56 enne di napoli, portiere in uno stabile di corso Garibaldi.Ma a dare il colpo di grazia all’uomo divorziato e con due figli entrambi residenti al nord,  la morte della madre. Da allora il 56enne , dal carattere forte, , era molto cambiato. Piu’ di una causa dunque dietro il sui suicidio per impiccagione. L’uomo sarebbe stato visto per l’ultima volta venerdì scorso. Sabato e domenica la sua guardiola era rimasta chiusa cosi come questa mattina. Un’assenza non passata inosservata,  che ha allertato i condomini e fatto scattare l’intervento di polizia e vigili del fuoco che hanno provveduto a forzare l’ingresso dell’appartamento  scoprendo cosi il cadavere. I vicini lo descrivono come persona schiva e riservata, ma che non sembrava avere problemi economici. Dichiarazioni smentite dal figlio dell’uomo che venerdì aveva ricevuto una telefonata allarmante del padre. Dite a mamma che non posso più passarle l’assegno…”. Queste, secondo gli investigatori le ultime parole del portiere, poco prima di togliersi la vita.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27