Domenica 14 Agosto 2022

Eroi dell’antimafia sull’esempio di Falcone

Napoli, 23 maggio 2012 – Il discorso di Gettysburg, pronunciato da Abramo Lincoln il 19 novembre 1863. Il pensiero di Lincoln era rivolto allo sforzo della nazione nella guerra civile, ma con l’ideale che a Gettysburg nessun soldato, dell’Unione o della Confederazione, del nord o del sud, era morto invano. Lo rilegge Luca Zingaretti nella prima puntata di panni sporchi, dedicata alla vita sotto scorta di magistrati e giornalisti della nostra terra. Nel giorno del ricordo dell’uccisione di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, il pensiero che questi soldati con la toga, al pari di quelli di Gettysburg, non siano morti invano, va anche a chi ogni giorno combatte contro i tentacoli della camorra infiltrata in ogni luogo, ad ogni livello, nel pensiero e nella paura di chiunque ne abbia anche solo sentito parlare. Di chi è investito dello stesso compito dei magistrati uccisi 20 anni fa, come gli uomini del pool Antimafia di Napoli, come Federico Cafiero De Raho, e i pubblici ministeri Catello Maresca, Giovanni Conzo ed Enzo D’Onofrio, sino alla cronista de Il Mattino Rosaria Capacchione e allo scrittore Roberto Saviano. Combattere per non far vincere la mano occulta e pervasiva della camorra. vivere nella paura nascosta dal coraggio di chi porta avanti il proprio lavoro. Come i Falcone e i Borsellino di due decenni fa, come i Cantone e i Maresca di oggi. Oggi che l’Italia intera ricorda chi è morto sotto i colpi spietata di una criminalità che teme le parole e il coraggio più delle armi e della galera. Ma chi lotta, chi informa, chi giudica e condanna teme il silenzio più delle bombe. E dunque parla, diffonde, continua a mettere paura con le armi che gli restano: il coraggio e soprattutto la speranza di chi sa che le idee dei magistrati morti ammazzati nel 1992 camminano oggi sulle gambe di tutti coloro che ne vanno ancora fieri.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27