Giovedì 30 Giugno 2022

Piazza Garibaldi torna ad essere presidiata dalla polizia municipale

Napoli, 22 maggio 2012 – A piazza Garibaldi, torna la polizia municipale. Per due mesi, infatti, la zona della stazione centrale  è stata abbandonata a se stessa, perché la polizia municipale era impiegata a Chiaia per la maxi Ztl del mare. Ora con la Ztl “leggera”  torna il servizio davanti alla stazione. Centosessanta uomini, giorno e notte, divisi in quattro turni, che coprono tutta l’area tra porta Nolana e piazza principe Umberto.Ma non mancano le polemiche. Le direzioni nazionali dei grandi alberghi lanciano l’ultimatum. Sono pronte ad andare via da Napoli. «Se la piazza continua a essere abbandonata tra degrado, mercati all’aperto, sporcizia e faccendieri siamo pronti a chiudere e a lasciare». Da alcuni giorni, i vigili hanno ripreso il controllo, con un presidio fisso davanti al piazzale della Stazione e con pattuglie di uomini appiedati che perlustrano per l’intera giornata il perimetro della piazza. Il mercato dei rumeni si è dovuto ritirare.Così come, da giorni, hanno fatto dietro front, i venditori ambulanti con i loro carrelli di cartone. Assiepati nelle stradine laterali anche i venditori di “pacchi” e gli asiatici con i loro espositori per le custodie dei telefonini. I marciapiedi sono tornati liberi. I turisti, dopo due mesi di caos, hanno potuto di nuovo camminare nell’area pedonale a loro riservata, non più costretti a trascinare le valigie tra auto e motorini per evitare la merce a terra dei venditori ambulanti. Rimane, però, una falla nel sistema di controllo, una falla che si chiama piazza Mancini. Ai margini di piazza Garibaldi, infatti, ecco le bancarelle con scarpe e borse delle griffe taroccate. Per ogni banco un uomo, fornito di carrellino e di un sacco celeste con la merce. Sono tutti extracomunitari, in prevalenza maghrebini e tunisini. Un’immersione nell’illegalità diffusa e manifesta. Poi, basta tornare in piazza Garibaldi e sembra un’altra città. Da una parte la centrale del falso, dall’altra una piazza intasata di cantieri, ma sorvegliatissima.Intanto, negozianti e albergatori di piazza Garibaldi  non stanno a guardare e dicono: «Al sindaco chiediamo un impegno, non ci accontentiamo più di promesse o di presidi che vanno e vanno e vengono».

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27