Domenica 14 Agosto 2022

Rifiuti, Bergamo: “Il Sud inquina il nostro territorio”

Bergamo, 15 maggio 2012 – Rifiuti della discordia quelli campani. Questa volta ad alzare il polverone è un comune del bergamasco che si oppone a ricevere i rifiuti speciali non pericolosi dalla nostra regione. In realtà le carte sono in regola: per questo tipo di materiale infatti non è necessario alcun accordo tra le amministrazioni e di fatto vige un contratto stipulato tra la Sapna, l’azienda che gestisce i rifiuti della provincia e i proprietari del termovalorizzatore di Dalmine, che brucia circa 800 tonnellate di materiale proveniente dalla Campania a settimana per i prossimi tre mesi al costo di 150 euro a tonnellata. Il problema semmai è tra il Comune e l’azienda in questione colpevole, pare, di non pagare le royalty al comune e soprattutto di aver innalzato i costi per tonnellata in maniera unilaterale passando da 85 a 132 euro poi scesi a 113. Ma per risparmiare i comuni del bergamasco vanno a smaltire a Brescia creando quello che il comune vede come un vero e proprio paradosso: ossia che nel loro territorio debba essere smaltita l’immondizia che proviene dal sud senza alcun beneficio per la comunità di Dalmine. Poco c’entra pare la bandiera leghista del primo cittadino: vogliamo vederci chiaro annunciano, e andremo a verificare cosa effettivamente arriva nel nostro comune. Al sindaco Claudia Terzi fa eco il Presidente della Provincia di Bergamo Ettore Pirovano: ok la legge lo consente ma di certo non  staremo a guardare senza essere sicuri di ciò che il termovalorizzatore sta smaltendo. Per adesso la legge consente, appunto, e i viaggi continuano nonostante la rabbia di amministrazione e cittadini che ne fanno una questione di soldi e salute. Una stoccata poi al sindaco di Napoli, De Magistris contrario al termovalorizzatore: se tutti avessimo fatto così, sentenziano da Bergamo saremmo sommersi dai rifiuti e pagheremmo milioni per smaltirli. A Napoli non vogliono l’inquinamento, eppure chiosano, lo mandano qui da noi.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27