Giovedì 11 Agosto 2022

“Che cosa ci ha insegnato Al Pacino?”, presentato il nuovo spettacolo di Gianfranco Gallo

Napoli, 31 maggio 2012 – Presentata stamane in conferenza stampa la nuova stagione teatrale del Cilea con tredici spettacoli in abbonamento all’insegna di tradizione più spettacolo e più musica. Nel “cartellone” anche la nuova commedia di Gianfranco Gallo dal titolo “Che cosa ci ha insegnato Al Pacino?”. “Tutto ruota attorno a due boss e mezzo tutti da ridere. Si tratta”, ha detto Gallo nel corso della conferenza stampa, “di un omaggio al cinema di genere ma anche di una parodia dei nuovi personaggi della Mala tutti dediti al culto di Al Pacino/Corleone e Al Pacino/Scarface”. Dalle ville sequestrate a mafiosi e camorristi con gli interni progettati sul modello di quelle dei personaggi dei films, ai modi di fare dei boss nostrani emuli dei personaggi di Hollywood.  Dice ancora Gianfranco Gallo: “C’è un boss latitante, il fratello che lo va a trovare, il cognato pauroso fuori dal giro convocato anche lui, la figlia neo-melodica e il signore del piano di sopra che tiene nascosto il boss che gli hanno spacciato come un  innocuo rifugiato politico…il resto lo scoprirete a…teatro”.

 

Immagine anteprima YouTube

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27