Lunedì 24 Giugno 2024

Ue: la Campania merita la maxi multa per i rifiuti

Napoli, 26 giugno 2012- Il Parlamento Europeo  punta i piedi e sollecita la Commissione a utilizzare i propri poteri anche «proponendo un nuovo ricorso volto alla condanna al pagamento di sanzioni pecunarie» con la conseguenza di bloccare di fatto 145 milioni destinati ai piani per la raccolta differenziata. La decisione è del 3 febbraio, ma è stata pubblicata il 22 giugno sulla Gazzetta Europea e in cui vengono riportati nei dettagli gli spetti critici della situazione ancora non risolta. Le sentenza potrebbe costare più di 500mila euro al giorno alla Campania. E gli appunti del parlamento sono numerosi e dettagliati. A cominciare dal funzionamento dell’inceneritore di Acerra che secondo i parlamentari «è stato ostacolato dalla mancanza di adeguate strutture per la differenziazione dei rifiuti» mentre «persistono preoccupazioni sull’eliminazione delle ceneri tossiche ». Minimi i progressi nel campo della riduzione e riciclaggio della spazzatura e il sistema dei commissari implica mancanza di trasparenza e vigilanza.

All’Europa che ci chiedeva poi di indicare con chiarezza dove sarebbero finiti i rifiuti nei prossimi anni non sarebbero state fornite indicazioni precise: per duecentomila tonnellate di spazzatura, infatti, si dice che saranno smaltite in discariche da individuare. E su questo punto tutto resta vago con  i sindaci si oppongono all’apertura di sversatoi sui propri territori e a spazzatura viene impacchettata e inviata in diverse regioni italiane e in Olanda. Senza dimenticare le discariche aperte finora non  in regola. Quella di Terzigno perché si trovava nel parco nazionale del Vesuvio e quella di Chiaiano a rischio di contaminazione. Oltre alla vergogna di sette milioni di balle che non potranno essere eliminate in tempi brevi. A breve anche la sentenza del Consiglio di Stato che potrebbe fermare il trasporto dei rifiuti fuori regione. In questo caso la situazione potrebbe precipitare e i sacchetti potrebbero tornare in strada.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27