Martedì 6 Dicembre 2022

Colpo ai Casalesi, preso il fratello di Antonio Iovine: stava riorganizzando il clan

Napoli, 6 luglio 2012 – ‘O ninno i suoi uomini, i suoi affari, era certo di averli lasciati in buone mani. Antonio Iovine, in arte ‘o ninno, per quella faccia da bamboccio quando la spocchia del malavitoso non prende il sopravvento, come in queste immagini a poche ore dalla sua cattura, aveva ceduto il testimone al più fedele dei consanguinei: suo fratello Giuseppe. Che dal novembre 2010, quando si concluse la latitanza del fratellone primula rossa, si era messo in testa di ricompattare le fila di un clan che aveva come referente il solo Michele Zagaria, la cui latitanza si sarebbe conclusa in capo a un anno. Fine della libertà anche per Giuseppe Iovine, arrestato questa mattina dagli uomini della Mobile di Caserta. Lo hanno stanato a San Cipriano d’Aversa, la stessa abitazione nella quale viveva il fratello Antonio. Manette scattate anche per un altro affiliato del clan, Nicola Fedele, anni 31. L’accusa in capo ai due è di estorsione continuata e aggravata dal metodo mafioso. Gli inquirenti hanno accertato numerosi episodi di pizzo. Vittime di pressanti e continue richieste di denaro, imprenditori e commercianti di una vasta zona del Casertano, quella sotto l’influenza dei Casalesi. Le richieste estorsive variavano tra i 200 e i 1000 euro. Confermato anche lo stato di soggezione delle vittime nei confronti dell’esponente della potente ala Iovine del clan di Casal di Principe: nessuno, tra imprenditori e commercianti finiti sul libro paga del cartello malavitoso, ha ammesso di aver mai pagato il pizzo, né di aver ricevuto minacce. Mezze ammissioni di qualcuno, ma in tal caso la vittima di turno ci ha tenuto a precisare che non si trattava di racket, ma solo di piccoli prestiti elargiti al fratello del padrino.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27