Mercoledì 19 Giugno 2024

Il Comune di Napoli rischia la bancarotta

Napoli, 24 luglio 2012 –

Il Comune di Napoli è in cima alla black list dei dieci comuni italiani a rischio default. Insieme a Palermo il capoluogo partenopeo è addirittura in cima alla lista. Da palazzo Chigi si corre ai ripari per evitare che i tagli della spending review previsti dal governo portino al dissesto. A palazzo san giacomo si inizia dunque a fare i conti con i tagli passando da 199 a 117 servizi con 82 uffici in meno. In arrivo tagli del 41 per cento sulla macchina comunale, per una “riorganizzazione” che in realtà è un vero e proprio salvataggio da default. I servizi accorpati, 6-7 competenze saranno assegnate ad un’unica area.

il rigore e la stretta sui servizi è anche effetto della nota della Corte dei conti che, per lo sforamento del 3 per cento dei parametri di legge sulle spese del personale, non ha consentito la riconferma dei contratti esterni per 56 dirigenti. Tutto viene distribuito, secondo il piano, agli 85 dirigenti interni in carica, con una proposta di austerità elaborata dal direttore generale

Il piano di riorganizzazione entro la fine del mese dovrebbe passare al vaglio della giunta. Domani il capitolo sforamento della spesa approderà invece in Consiglio. Secondo uno studio del sole 24 ore, Napoli è tra i primi posti delle città spendaccione per il costo dei contratti di servizio dei trasporti, rifiuti, affitti e noleggi, personale.
Nella “revisione” di Palazzo San Giacomo ci sono poi anche le municipalità dove servizi saranno ridotti e compressi. il sindaco Luigi de Magistris è a Roma per la protesta dell’Anci contro la spending review: «Si tratta di una forma di “resistenza democratica” da parte dei Comuni d’Italia – sottolinea il sindaco – fortemente preoccupati per le politiche decise dal governo, che rischiano di compromettere i diritti dei cittadini perché costringono gli enti locali all’impossibilità di garantire l’erogazione dei servizi essenziali». Sulla stessa linea, il presidente della Provincia Luigi Cesaro che, per effetto dei tagli, annuncia difficoltà a settembre per la riapertura delle scuole nella provincia.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27